Skip to main content
Racconti EroticiSensazioniTradimento

NON E’ POSSIBILE!!! Io odio perdere!!!

By 6 Dicembre 2023No Comments

Siamo seduti al bancone di un fast food una tagliata con insalatina fresca ed un calice di vino bianco con tante bollicine davanti; a lei non piace il vino rosso e men che meno quello bianco fermo.

Eh si di fermo lei non ha proprio nulla !!! La sua mente non sta mai ferma, aveva programmato tutto: come presentarsi vestita, quello che avrebbe detto, quello che avrebbe fatto e persino le mie reazioni, mi piace come si cura quando organizziamo le nostre uscite, cerca ogni volta un look diverso; le piace l’idea di farmi conoscere ogni volta un nuovo “aspetto” di lei. E stavolta…..Diamine voleva farmi perdere e ci è riuscita!

E’ un po’ che ci pensa, da quanto ha saputo che sarebbe uscito il film sulle 50 sfumature ha iniziato a dirmi: mi ci devi portare, io voglio vederlo con Te, tu sei il mio 50 sfumature dobbiamo vederlo insieme.

Mi ha parlato del libro, di quando lo ha letto la prima volta da inesperta sognatrice andando a cercare i significati di alcune parole e,di come rileggendolo ora molte sfumature siano più chiare; mentre leggeva mi mandava messaggi con su scritto “ei ma questa sta parlando di te” oppure “ti ricordi quando anche tu me lo hai detto?” Si i miei capelli sono grigi ed il mio carattere devo ammetterlo di sfumature ne ha molte ma non di grigio, lei dice sovente che sono un arcobaleno di sfumature, che fa difficoltà a capirle ed interpretarle, chissà magari anche questa è una delle cose che mi ha aiutato a catturare la sua mente. Leggendo ha iniziato a fantasticare sull’uomo Dominatore sulla donna sottomessa ma non succube, che trae piacere nell’esser dominata in quei frangenti e, devo ammettere che la cosa ha stuzzicato molto la mia fantasia .

Così per gioco ho iniziato nei nostri momenti pazzi notturni (dove per sentirci vicini ci scambiamo un sacco di messaggi) a fare il dominatore, a dirle ti sculaccio, stai zitta e ubbidisci, sei una troia e fai quello che dico io, così facendo ho notato che più mi spingevo in la con le parole e più la nostra eccitazione aumentava e nei suoi messaggi di risposta le parole diventavano sempre più forti e le richieste più piccanti. A dispetto della sua corporatura minuta che potrebbe far pensare ad una donna indifesa sa tirar fuori le unghie e sa farsi rispettare, in fondo anche a lei piace dominare e nel nostro scambio di messaggi sempre più hot con l’eccitazione oramai a livelli altissimi, le si accende la lampadina; essendo oltre che una fantastica donna che sprizza sesso da tutti i pori anche un po’ stronza dentro, le viene l’idea e mi propone un gioco. La “sfida”consiste in questo: appena usciti prima di andare a cena e poi al cinema avrebbe fatto in modo di eccitarmi cosi tanto mentre guidavo, che l’avrei pregata di farmi un pompino in autostrada. Beh un pompino in autostrada mentre guidi di giorno con le macchine e i camion che ti sorpassano eccita si che eccita, ma se sono un dominatore sono io che detto le regole non lei, le devo resistere e poi io odio perdere, il pompino me lo fai dopo cena o al cinema e comunque quando voglio io e te lo sbatto tutto in gola come dico io !!!!

La guardo senza farmene accorgere; sta mangiando la sua tagliata con un sorrisino furbo e goduto, la vedo che sta sorridendo con tutta se stessa e, sono contento di farle questo effetto. È salita in macchina questa sera con gli occhi spenti è cosi stanca e piena di preoccupazioni in questo periodo ma appena seduta si è girata, mi ha guardato ha fatto un sorriso si è come trasformata e mi ha detto…

“finalmente noi, finalmente TU!”

probabilmente si accorge del mio sguardo, si volta e posso vederle gli occhi: stanno brillando! Quanto è bella quando le brillano gli occhi!

“Mangia ne hai bisogno” mi dice continuando a sorridermi

Stronza!!! Te la stai godendo la vittoria eh? Ma era solo il primo round, mangia anche tu che ne hai bisogno per dopo….

Gli occhi le brillano si e tanto, mi da un bacio e mi chiede “sei pronto ?? lo sai che perderai vero??”

Si sono prontissimo come sempre, sono pronto a passare una splendida serata a staccare la spina da tutto accendo la macchina e parto; mi guarda e mi chiede..

” Secondo te come sono vestita ?” non saprei buttando l’occhio intravedo solo un paio di calze a rete che escono dal lungo giaccone e un bel paio di scarpe con il tacco,”

“Dai prova a indovinare cosa indosso” mi dice e nel frattempo tira giù un pochino la lampo e…. sotto la sciarpa vedo la stessa rete delle calze che spunta, noooooo !!! hai messo la tuta a rete non ci credo !!! la mia fantasia inizia a farsi largo.. sarà davvero una tuta? Avrà indossato l’intimo?? Fa freddo non può avere solo vestito e tuta sotto. La sua zip prosegue nella discesa;” che dici mi sta bene ??” non riesco a crederci. È completamente nuda! Non solo non ha l’intimo ma non ha nemmeno il vestito! Non può aver fatto questa pazzia, non può essere uscita di casa e percorso km in macchina cosi, una donna che fa questo è per far capire quanto desidera il suo uomo, cavoli che spettacolo è sexi, eccitante e…. Troia si tanto Troia perchè quando apre tutto il giaccone scopro che la tuta è aperta tra le cosce mmmhhhh non posso che allungare una mano subito e sentire il fuoco che ha tra le gambe, sentire quanto è già bagnata, continuo a perlustrare quella che lei definisce “la mia proprietà” e scopro che l’apertura continua anche sul sedere. Quel fantastico sedere che mi ha fatto vedere una volta mandandomi una foto durante una riunione di lavoro…chinata a 90….ma questa è un’altra storia, un’altra favola sexy.

Cavoli che faccio non posso, se continuo così non connetto più mi lascio andare e va a finire che perdo,

“Ti piaccio ? immaginavi di trovarmi così ? e il tuo cazzo ora come sta ?” ma che domande fai certo che mi piaci cazzo sei da urlo, ti ascolto ma la mia testa non connette e si che devo essere lucido sia per guidare che per non farmi indurre in tentazione…

“posso sentire se lui apprezza l’abbigliamento ?” e no non vale se mi tocchi rischio di perdere, solo che il mio cazzo non ragiona con me e mi rema contro è li bello duro stretto nei jeans pronto ad uscire fuori appena quella piccola parte razionale di me capitolerà.

“Posso solo tirar giù la cerniera per guardarlo ?” no non potresti ma se mi prometti di non toccarlo te lo concedo,

“che bello!!! è duro!! lo vuoi un bel pompino come so fare io ?” mi guardo attorno macchine e camion ci sorpassano a destra e sinistra il casello è imminente mmmhhh cazzo fanculo la scommessa succhiami il cazzo non ce la faccio più….

Finiamo cena attraversiamo la strada ed andiamo al cinema. Mi hai stressato cosi tanto per questo film che sono curioso anche io di vederlo ora! Mi hai fatto fantasticare, mi hai fatto eccitare con i tuoi racconti e le tue mezze allusioni. Ma io gioco di fantasia sul momento, non cantare vittoria cerbiatta che la serata è appena iniziata.

E’ lunedì e la sala per fortuna non è troppo affollata. Troviamo un posto tranquillo e ci sediamo. Inizia il film fai finta di nulla, ti accarezzi la gamba, lo so che stai cercando di eccitarmi! Ma lo sei anche tu. Sento il profumo della tua eccitazione da qui, sarai già bagnata cazzo! Sullo schermo la tipa indifesa e vergine sino a pochi giorni prima si è appena fatta legare e sta godendo come una pazza. Lui il Dominatore la sta facendo godere; Legata … ohhhhhh siiiii cerbiatta ora ti sistemo io!

Inizio a toccarti la gamba,la stringo, la palpo, salgo su e si sei bagnata, sei tanto bagnata. Ti guardo e sorridi, mi sfiori il cazzo con la tua mano è già duro si che è duro, e tu godi quando mi fai eccitare solo sfiorandomi, ti tocco e ti infilo un dito dentro senza preavviso. Ti muovi sulla sedia, mi guardi e mi dici “sei pazzo?”

NON SAI QUANTO!

Sei cosi eccitata che inizi a sbottonarmi la patta dei pantaloni. Eh no cara !!

Mi avvicino al tuo orecchio e ti di dico “Dammi le mani porca”

Si hai la faccia da porca quando ti ecciti e lo sai. Credi che io voglia guidarti mentre me lo tocchi e me le dai subito tutte e due.

“Chiudi gli occhi”….. lo fai subito ti piace giocare.

Prendo la sciarpa che ho a fianco e ti lego i polsi. Spalanchi gli occhi. Non te lo aspettavi vero? Non lo avevi programmato vero? Vediamo chi Domina adesso! Tu sei la mia Porca io Domino il tuo piacere

“Perché mi hai legata?” mi sussurri eccitata, sei un po’ timorosa, siamo in un cinema c è gente ma sei eccitata.

“Zitta ” prendo la tua giacca e te la appoggio sulle gambe, poi ti prendo una coscia e ti faccio allargare quelle gambe inizio a toccarti dentro sei un forno, come fai a scaldarti cosi? ti bagni sempre più e inizi ad agitarti sulla poltrona, ora sei mia!

“Aspetta!!!” aspettare??? Non so … non credo ma mi fermo, voglio vedere cosa succede. Riprendi fiato, sei riuscita a non bagnare la poltrona ma te ne infilo subito due dentro e continuo ad entrare ed uscire e a spingere …

“Aspetta ti prego!” cerchi di sussurrarlo ma la tua voce è roca ed esce forte, ti guardi attorno hai paura ti abbiano sentito mi fermo con le mani e ti dico “come hai detto?”

“aspetta ti prego, non riesco più a tenere non ce la faccio più”

“Ah mi preghi tu ora!!”

“si ti prego sono troppo eccitata, slegami le mani fatti toccare ti prego ho bisogno di toccarti”
“STAI ZITTA” glielo dico sussurrando ma scandendo le parole, continuo di nuovo a muovermi ho infilato tre dita dentro e te le prendi tutte le muovo come piace a te e vieni. Cazzo come vieni. Mi hai bagnato anche il polsino da come hai spruzzato ! sei una troia, sei la mia troia ti mordi il labbro per non urlare ma spingi ancora verso la mia mano, non ne hai ancora abbastanza, lo so sei troppo porca per essere già soddisfatta, muovo di nuovo la mano e tu continui a bagnare, ti stai bagnando tutta, stai bagnando la poltrona ma non mi interessa, farà freddo uscendo si forse si ma è troppo eccitante questo momento per non goderlo tutto

Mi guardi … sei vogliosa “FATTI TOCCARE TI PREGO” il desiderio è nel tuo sguardo, il bisogno del mio cazzo ti si legge dentro cerchi di allungare le due mani insieme per toccarmi il cazzo…. Leggo il tuo desiderio negli occhi, nel sorriso, da come ti muovi…MI VUOI!

Non voglio più torturarti ma io comando, metto la giacca sulle mie gambe e da sotto tiro fuori il cazzo che sta per esplodere.

“SLEGAMI DEVO TOCCARTI!”

“DEVI STARE ZITTA E SO IO COME FARE A TAPPARTI LA BOCCA” ti prendo la testa e la abbasso sulle mie gambe. Apri subito la bocca, ed inizi a succhiare, puoi usare solo la bocca ma come la usi! Sei cosi eccitata che te ne freghi della gente ma ti muovi troppo continui a salire e scendere e si nota. Ti afferro la testa, io guido, io domino, IO GODO! Bevila tutta la mia sborra è tutta per te!!!

6
54

Leave a Reply