Skip to main content
Erotici RaccontiRacconti 69Racconti Gay

Il mio primo pissing

By 16 Maggio 2024No Comments

Avevo 36 anni e da un po’ avevo questa fantasia, provare la pioggia dorata, su una chat conobbi quest’uomo della mia città. Inizziammo a scambiarci messaggi sulle nostre fantasie, soprattutto ero io che descrive vo cosa mi sarebbe piaciuto, dop giorni di messaggi mi convinse ad incontrarlo. Mi dette appuntamento fuori da un supermercato, non lo avevo mai visto. Quando arrivai lo messaggiai indicandogli che macchina avevo, dopo poco si aprì lo sportello ed entrò. Uomo di mezza età, un pò sovrappeso, mi ricordava un pò Lucio Dalla. Non mi disse il suo nome, ma disse dove andare, ero molto nervoso, mentre guidavo gli lanciavo pcchiate al pacco, mi prese la mano e se la portò sul cazzo, cominciai a massaggiarlo. Seguì le su indicazioni fino ad arrivare ad un boschetto, appena spensi scese e mi disse di andare da lui. Cercai il coraggio e lo seguì, sapeva quali erano le mie fantasie ne avevamo parlato in chat e le stava esaudendo. Quando fui di fronte a lui ordinò di inginocchiarmi e tirargli fuori il cazzo mi aiutò spingendomi verso il basso, aveva un forte odore di sperma e pipì sicuramente si era masturbato prima dell’incontro; mi ordinò di prenderlo in bocca e leccarlo, ero indeciso, mi disse che conosceva la mia macchina e aveva mi aveva visto in volto e avvicino il cazzo alla mia bocca; lo annusai e lo presi in bocca il sapore di cazzo e piscio mi riempì bocca e naso, mi piaceva. Iniziai a muovere la lingua sulla cappella gustandomi quella sensazione, tenevo le labbra chiuse sull’asta mentre lo succhiavo e lo avvolgevo con la lingua. Mi diceva che ero una brava troia a succhiare, non credeva che fosse la prima volta. Lo sentii crescere in bocca, mi piaceva, slinguazzavo la cappella e mi muovevo su e giù lungo l’asta. Dopo un po’ mi prese per le orecchie e mi scopò la bocca, non era lungo e non avevo problemi a prendelo tutto in bocca, tirò più forte le mie orecchie spingendomi contro il pube, grugni e mi disse di ingoiarlo tutto, mi schizzò in bocca. Lo tenni in bocca senza ingoiare lui non mi lasciava, cercai di spingermi via ma stringeva forte le orecchie. Mi disse di ingoiare tutto, lo feci ma non mi lasciò, mi disse di continuare ad ingoiare, non capii cosa finchè il primo schizzo di piscio non mi invase la bocca, era acido e amaro, mi ordinò ingoiare. Bevvi tutta la sua pisciata, era tanta, quando si staccò mi guardò dicendomi che ero un bravo succhiacazzi
Quella fu la prima volta che bevvi piscio, inutile dire che mi piacque e mi eccitai ad essere sottomesso a quel modo.
La mia di pipì la avevo già bevuta, ma mai quella di altri.

3
1
FantasyBi

Leave a Reply