Leggi qui tutti i racconti erotici di: daniela

Anni fa ho conosciuto Marco, fisicamente non era il mio tipo però avevano una buona intesa mentale. Mi stimolava il suo linguaggio, le sue fantasie, capiva quando volevo essere dominata e quando volevo io dominare, questi e tanti altri fattori sono stati la molla che ci hanno permesso di frequentarci per un annetto. I nostri incontri erano sempre diversi da quello precedente, perche’ vivevano fantasie che ci dicevamo al telefono: una volta ero una prostituta , un’altra la moglie, vivevamo un copione sempre diverso….Mi ricordo di un pomeriggio in cui sono andata a casa sua, appena entrata mi ha detto giù troiona indicandomi il divano mi ha fatto mettere a pecora sul bracciolo con il viso sul divano e il culo per aria, mi ha alzato la gonna io ero senza slip e mi ha cominciato a sculacciare sempre più forte e voleva pure che ancheggiavo il mio culone . Sono una taglia 48 abbondante ,quindi grosse mammelle, cosce piene, culo sporgente, figa pelosa e larga, dai vaccona fammi sentire se hai la figona bagnata con le dita le infilava in quella caverna perche’ se non ero bagnata mi puniva, se lo ero mi insultava chiamandomi mignotta , cavalla , giumenta, cagna in calore. Poi non contento delle mani si toglie la cintura dai pantaloni e incomincia a cinghiarmi facendomi sbrodare la passera che lui sempre controllava con le dita , le mie chiappe erano ormai arrossatissime e mi bruciavano , lui ha smesso e con la lingua ha cominciato a leccarmi tutto il sedere risultava quasi un balsamo poi si e’ soffermato sul buco del culo infilandoci la lingua e poi il dito. Si lamentava che era stretto e che andava allargato perche’ mi diceva che le vacche devono avere il buco del culo spanato e la figa sfondatissima( questa lo era già sia per conformazione naturale sia perche’ la usavo fin da bambina con amichetti e amichette perche’ già mi prudeva, mi facevo ditalinare e toccare ) perche’ appena appoggi il cazzo deve entrare subito nel culo. Prende la bottiglia di vasellina e si riempie il palmo delle mani e incomincia a massaggiarmi le natiche e poi il buco infilando l’olio dentro poi prende dei cunei e mi infila prima il più piccolo e me lo gira dentro , mi stantuffa poi quello più grande , poi mi chiede di massaggiarle con l’olio il cazzo e mi ordina mignottona allargati bene queste chiappone io lo faccio e lui appunta la sua cappella sul buco e inizia a spingere io lo sento entrare ,mi sento in sua balia , sento che lui è il mio toro, il padrone , lo stallone . Chiedo quanto ne e’ entrato e lui mi dice che ancora non e’ tutto dentro allora lo tira fuori, fa una foto al mio buco e me la mostra , mi chiede di spalancarmi bene le chiappe con le mani affonda 2,3 dita nel culo a questo punto ci piazza il cazzo e mi chiede di spingere io mi devo inculare da sola , io spingo poco e mi arriva una pacca sul culone allora spingo di più e anche lui e me lo caccia tutto dentro . io le chiedo cosa mi sta facendo e lui mi dice vaccona ti sto inculando, devo farlo ogni giorno se vogliamo vedere risultati, dopo 10 minuti di stantuffi in cui fotografa che mi incula viene e mi schizza tutto dentro così caghi meglio mi dice. Allora mi gira mi distende sul divano a cosce divaricate e lui in ginocchio comincia a leccarmi la figa sgrillettando il clitoride che è molto pronunciato e il punto G poi incomincia a infilarci 1 dito 2, 3 io incomincio a godere le chiedo di sfondarmi perchè sono la sua troia e ho bisogno di cazzi grossi perchè la mia figa è sempre bagnata e vogliosa . Allora prende dei falli e dei vibratori e incomincia a infilarmeli andando sempre a quelli più grossi dopo mi mette a pecorina e oltre a un vibratore mi infila il suo cazzo per riempirmi bene dato la larghezza , mi monta e incomincia a fottermi a insultarmi (che mi piace da morire ) e di tanto in tanto mi sculaccia e mi infila il dito nel culo, mi dice che la mia figona e’ caldissima che ha le contrazioni , che palpita io mi lascio andare a ogni oscenità le urlo di sfondarmi , di farmeli sentire, di farmi godere come una cavalla , come una vacca. Mi soppesa le poppone , io arrivo al delirio , sono incandescente incomincio a sentire male , la vista si annebbia perche’ i miei sensi si alterano, lui dura tantissimo quando alla fine viene si toglie il cazzo e il vibratore e mi mette il più grosso per tapparmi e placare il mio furore uterino infatti la prima volta che non conoscendomi mi ha lasciato senza nulla in figa ho avuto le convulsioni dopo un pò di relax in cui mi porta da bere , fumiamo, sono pronta per ricominciare….

5
11
Autore Pubblicato il: 24 Luglio 2022Categorie: Erotici Racconti, Racconti Erotici, Racconti Erotici Etero1 Commento

Commenti per questo racconto

  1. George Simenon 25 Luglio 2022 at 13:12

    Scritta bene, erotica senza troppi fronzoli. Forse avrei puntato maggiormente sull’aspetto mentale e seduttivo. Ma la tua mente mi piace. Ho postato come George Simenon due racconti qui, se vuoi leggili scopriresti molto di me. Se poi ti vuoi confrontare mi puoi scrivere a julesmaigret60@gmail.com. Ti aspetto. Brava comunque. J.

Lascia un commento

5
11