Leggi qui tutti i racconti erotici di: Robix

…lo pulii che ancora non aveva del tutto perso l’erezione ; era completamente depilato e con la bocca gli pulii l’asta , gli inguini e tutta la parte dei testicoli fino a spingermi , alzando l’asta verso l’alto, all’ingresso dell’ano… “Bravo… ora il pavimento che stasera ho il gruppo di pittura dal vivo”…. fini di parlare e mi butto’ per terra una straccio spostandosi e rivestendosi senza però togliere lo sguardo da quello che stavo facendo … nudo e sporco della sua sborra avevo iniziato a strofinare il pavimento in ginocchio avanzando verso di lui … lui non indietreggiava ed arrivato ai suoi piedi alzai lo sguardo incontrando il suo… lo avrei implorato di toccarmi ancora ma senza dire niente gli accarezzai le gambe arrivando a premere entrambe le mani tra le sue gambe … entrambi in silenzio lui lascio ‘ che iniziassi a sbottonarlo … lui di apri la camicia e mi mise una mano aperta sul collo tirandomi verso l’alto …. Mi alzai e cercai la sua bocca… mi diede la lingua e poi mi sposto’ la faccia sul suo torace …. Iniziai a leccare mordere lentamente i suoi capezzoli poi sentii le sue mani che mi afferravano le braccia per girarmi…misi a mia schiena sul suo petto e presi ad andare su e giù sentendo la sua asta sul culo…. Mi afferro’ per le spalle spingendomi verso il tavolo dello studio…. “PIEGATI , GIÙ …. “ sentii la sua mano che mi spalancava i glutei costringendomi ad allegare le gambe … mi frugava e d’un tratto mi sentii pieno del suo pollice che si preparava la strada… “SPINGI NON STRINGERE.. NON STRINGERE” spinsi e sentii il suo pollice entrare fino alla base del polso … lo estrasse e fece un passo in avanti “FATTI MONTARE MODELLO D’ARTE….” Mi punto’ l’asta sull’ano e la spinse tenendomi una mano sulla pancia “ BRAVO COSÌ SENTILO IN PANCIA SENTILO !!! “ mi fotteva il culo come un’atleta in gara e mi afferro l’asta sbattendola “TI FACCIO DIVENTARE LA MIA RAGAZZA … SU DILLO !!!” io balbettai qualcosa … “DILLO !!! “ allora mi lascia andare e mentre iniziavo a sborrare gridai “S..ON.. O LA T.,UA R ..AGA..ZZA… “ sborravo e mi sentivo la sua femmina …. Lui non si tratteneva e “TI VENGO IN CULOOO… TIENI TIENIIIIII” .
Ero Finalmente completo….

8
1
Autore Pubblicato il: 30 Aprile 2022Categorie: Racconti Erotici, Racconti Gay0 Commenti

Lascia un commento

8
1