Leggi qui tutti i racconti erotici di: bisexferrarese

Mentre una buona parte di persone decideva di andare al mare, Io a casa stavo guardando ll pc, e su un sito di incontri vedo questo 60enne attivo con una voglia di uomo. Qualche email per l’appuntamento e parto per incontrarlo. Mi fa accomodare in casa sua, ci mettiamo sul divano, incomincia ad accarezzarmi, chiedo se dobbiamo farlo li, mi dice di seguirlo in camera da letto e così faccio. Incominciamo a spogliarci fino a rimanere nudi, gli guardo l’uccello, da floscio è già una bella misura chissà da duro. Ci mettiamo sul letto, mi prende vicino a se, incomincia ad accarezzarmi, Io incomincio a leccargli i capezzoli, Lui mi stringe i miei, la mi amano lo accarezza fino ad arrivare al suo cazzo, gli massaggio le palle, gli prendo il cazzo e incomincio a segarlo, reagisce, gli piace, doppio trattamento lingua sui capezzoli e mano sul cazzo. Continuando a leccarlo e a baciarlo vado sempre più in basso. fini ad arrivare al pene, glielo bacio, lo slinguazzo e poi lo prendo in bocca per un bel pompino. Mi sussurra di succhiarglielo, gli piace, glielo insalivo per bene, lo succhio, il cazzo reagisce, diventa sempre più duro nella mia bocca. mi prende la testa e incomincia a chiavarmi la bocca, sento il suo cazzo che entra ed esce dalla mia bocca. Poi si ferma, e mi dice di leccargli il buco del culo, eseguo, si solleva le gambe per agevolarmi nel lavoro, con la lingua gli lecco il buco mentre lui si prende il cazzo in mano e se lo mena. Mi alterna nel leccare, prima il culo poi mi schiaffa il cazzo in bocca e me lo fa succhiare. Sento la sua mano che mi massaggia il culo, arriva al mio buchetto, sento un dito che entra e incomincia a muoverlo, poi diventano 2, mi sta preparando alla penetrazione. Ormai il suo cazzo è durissimo, ha voglia di incularmi, si alza, prende dal cassetto il preservativo e il lubrificante. Si infila il preservativo e mi fa mettere a pecorina sul letto, con lui in piedi giù dal letto, si mette del lubrificante sulle dita e incomincia a lubrificarli il buco, sento prima un dito, poi due e poi tre, mi incula con le dita, ormai il buco è lubrificato bene, toglie le dita e sento che ci punta il cazzo, con un colpo ben fiondato entra facendomi fare un sussulto, non aspetta che mi abitui, lo sento che va dentro e fuori, mi tiene per i fianchi, Io a pecorina e lui in piedi, sento i sui 18 cm che mi entrano in profondità per poi uscire come per prendere la rincorsa. Ad ogni affondo mi scappa un gemito di piacere. Lo tira fuori, mi allarga il culo, mi guarda il buco aperto, e ci rimette il suo cazzo con un colpo secco. me lo toglie, cambiamo posizione, mi metto a pancia in su, sono voglioso a gambe aperte, gioca un po’ con il mio buco, ci infila un dito, sente il mio buco aperto, si prende il cazzo in mano e me lo infila, sento i suoi colpi, mi tiene per le gambe per farsi più spinta, sento le sue palle che sbattono su di me, me lo sbatte tutto dentro, facendosi forza con le gambe che sono giù dal letto. A forza di spingere ormai è stanco, deve riposarsi, lo faccio distendere sul letto, gli prendo il cazzo in bocca, gli faccio un pompino con il preservativo ancora infilato, sento il sapore dei miei umori anali, ma continuo a lavorarlo con la bocca, è ancora bello duro, decido di cavalcarlo Io, girandogli la schiena me lo infilo e incomincio un su e giù che lo fa impazzire, mi alzo fino a lasciare solo la cappella dentro poi me lo infilo tutto, sento che gli piace, sincronizziamo i movimenti, quando mi abbasso lui si alza così entra bene e tutto, lo sento gemere finche non sento il cazzo che si ingrossa dentro di me. “Sborro, sborro” sono le sue parole quando il suo cazzo incomincia a godermi nel culo, i suoi gemiti di piacere accompagnati dagli ultimi colpi per far uscire tutta la sborra… mi alzo, vedo il suo cazzo con il preservativo pieno di sborra, glielo lecco come ultimo regalo prima di andarmene.

4
1
Autore Pubblicato il: 24 Giugno 2022Categorie: Racconti Gay0 Commenti

Lascia un commento

4
1