;

Nipotina

415 0

Eccoci qua finalmente un giorno libero dal lavoro dopo tanti mesi. Come cominciare una bella giornata?? Con una doccia calda. Quando stavo sotto l’acqua sentii aprirsi la porta di casa e sentii la voce della mia nipote Anna che mi chiamava… Era venuta a prendersi i libri universitari che le dovevo prestare. Feci finta di non sentirla e uscii completamente nudo bagnato, con asta dritta e un asciugamano sulla testa. Sentii un gemito uscirle dalla bocca e disse oh scusa zio non sapevo, non pensavo… E più il tempo passava più diventava rossa. Allora un po’ per scherzare un po’ per provocazione le dissi ok per punizione aspettami nuda in camera… Tu hai visto me io vedrò te… Vado ad asciugarmi e arrivo. Pensavo che avrei sentito la porta di casa sbattere con lei che scappava, invece il silenzio. Allora andai in camera e la vidi rosso fuoco con la maglietta per terra e le braccia incrociate a coprire il piccolo seno sotto la canottiera. Mi avvicinai a lei e …

Lascia un commento

I racconti erotici di Milù DEVI ESSERE MAGGIORENNE PER POTER ACCEDERE A QUESTO SITO.