Leggi qui tutti i racconti erotici di: ascoltami

Precisazione: vi ringrazio per tutti i messaggi ricevuti, ma chiedo di evitare quelli in cui chiedete foto di mia moglie, numeri di telefono contatti ecc ecc, mi piacciono invece e ringrazio, quelli che mi hanno dato suggerimenti su come andare avanti e su come e cosa fare far a mia moglie, ascoltami80@gmail.com per chi volesse scrivermi)

Telefono come sempre a Giulio per farle sapere della nostra decisione e prendiamo appuntamento con Luigi il sabato verso le 17 al suo studio.
Ci prepariamo come sempre ed andiamo, io come sempre eccitato per quello che succederà e lei sempre preoccupata di mostrarsi ancora a Luigi ma desiderosa di farlo per me e per la strada che le ha indicato il dottore.
Arrivati li, troviamo Luigi con l’estetista , loro entrano nella sala, io sistemo delle cose prima di accedervi anche io e compare Giulio, che mi saluta e mi dice che questa volta vedrà mia moglie finalmente godere sul serio, mi fa quasi paura per come lo dice, non entra però anche lui nella sala restando fuori da un punto in cui comunque riesce a godersi tutta la scena.
Io entro e vedo già Manuela distesa senza intimo e solo con il reggiseno, Luigi procedere alla depilazione ascellare mentre la signorina a quella delle gambe, una volta che hanno finito questa volta è l’estetista che procede con la depilazione di mia moglie e Luigi si limita ad aiutarla senza mai toccarla, a guardare dall’esterno, e poi me lo confermerà anche mia moglie, questa cosa l’ha fatta restare male, si aspettava Luigi.
Dopo aver finito e messa la solita crema, l’estetista si congeda da noi e va via per fine orario di lavoro, Luigi dice a mia moglie di restare ancora qualche secondo cosi per far assorbire bene la crema e si avvicina a lei

L. Manuela sai che sei bellissima senza pelo?
M. Luigi cosi mi fai arrossire
L. io ti faccio arrossire, ma tu nel parcheggio hai fatto altro a quelli che ci stavano, ne ho contati 10 che hanno goduto su di te
M. si Luigi nn li ho visti ma ho seguito la terapia del dottore
L. si si certo ed hai fatto benissimo, e devi sempre ascoltarlo perchè è un dottore bravissimo
M. si certo lo ascolto
L. adesso ti massaggio un po per finire la seduta ok
M.ok

Inizia a mettere la mano sulla pancia di Manuela fino ad arrivare alla figa, passando alle gambe e poi ritornando sulla figa, in una danza sapiente per non toccarla ma farle sperare di essere toccata, questo dura una decina di minuti fino a quando non vede il corpo di mia moglie che si inizia ad alzare cercando il contatto più forte con quella mano che sapientemente continua a darle sensazioni positive, fino ad arrivare finalmente alla figa inserendo un dito all’interno facendo emettere uno sospiro di goduria a Manuela subito finito dal suo veloce andar via e toccarla di nuovo la pancia fino a quando luigi dice

L. Manuela ti piace vero?
M. si
L. vorresti godere
M.si
L (mette la mano toccandole il clitoride) allora posso farti godere ma sai che non sono facile e chiedo molto
M. si lo so
L. sei disposta ad accontentarmi per godere e riuscire a finire la terapia del dottore?
M. si
L. si significa che posso farti quello che abbiamo iniziato con il massaggio, ma sarà piu lungo e pesante quindi doloroso e non si limiterà solo a culo, dovrai averlo su tutto il corpo ed avere parecchie penetrazioni oggi e in seguito anche da altri che serviranno la causa
M. (lei ormai eccitata da morire) si si va bene Luigi

Luigi a questo punto prende e le da un ceffone sulla tetta, forte, sesso, un colpo unico, che si sente pesantissimo, poi passa anche all’altra, e poi ripetuta destra e sinistra, almeno cinque a tetta, facendole iniziare a diventare rosse e costantemente toccando il clitoride, e mia sorpresa lei non si scompone ma sembra gradire. Luigi dice brava Manuela impari in fretta, e lei si si mi piacciono e lui girandola la mette a pecorina togliendosi la cintura dei pantaloni e inizia a colpirla prima piano sulle natiche .
LEi ah…mhmmm..ai ai, quando i colpi incominciano ad essere più forti lei inizia a dire fa male ora fa male, lui resisti che poi godi di più e lo vedo dare colpi caricando con il braccio e con una violenza atroce, colpi che ad ogni passaggio lasciano striature rosse sul culo schiena e gambe che presto diventano viola, lei ormai in lacrime grida ( ma io guardandola, vedo sul suo viso dolore ma anche molto piacere ) fino a quando non si ferma, per qualche minuto, poi si avvicina e la tocca, facendola sussultare, e dicendole sei stata brava, la tocca in mezzo alle gambe dice
L. sei venuta vero?
M. si luigi
L. visto che avevo ragione? senza toccarti nemmeno
M. si ma mi hai fatto male , però non so mi piaceva anche
L. si lo so conosco questo genere
M. ad ogni colpo avevo una fitta di dolore ma anche nella figa e la voglia che ti fermassi ma allo stesso temo di averne un altro
L. questo è quello che si chiama godere con il corpo, mentale e dal proprio dolore

Poi la prende e la gira verso di se baciandola e stringendole forte il culo, si abbassa i pantaloni e le mostra un cazzo di circa 20 cm e le dice, ti va di far venire anche lui?
dai segalo, mia moglie prende il suo cazzo in mano e lo sega, io vedo per la prima volta mia moglie toccare un altro cazzo e vengo subito, lei inizia a segarlo accarezzandogli i coglioni fino a quando Luigi dice ora puoi anche prenderlo in bocca, lei lo guarda e lui la fa abbassare tirandola giù per le tette tirandogli i capezzoli. Lei si abbassa apre la bocca e inizia a leccare e succhiare tutto in bocca e poi fuori, leccandole per un bel po’ e luigi gli fa leccare anche le palle, lo inserisce in bocca fino a quando mia moglie non tossisce e si stacca, sputando a terra, quasi vomitando, lui aspetta e ripete di nuovo infilandolo in bocca e lei rossa cerca di prenderlo e dopo un bel po di tempo riesce quasi a leccargli le palle con tutto il cazzo in bocca, quando luigi inizia ad ansimare lo toglie, e poi glielo rimette in bocca, guardandola e spingendo il cazzo fino a fargli gonfiare l’esofago, io vedo questa scena di mia moglie che succhia un altro cazzo ed in maniera violenta e lei cerca di prenderlo tutto per dargli soddisfazione, e pur avendo il vomito quasi, il soffocamento e le lacrime, continua a succhiare con rumori da film porno, incredibile per me vederlo, ma loro sono riusciti andandoci piano a farle desiderare questo momento, Luigi la prende e la gira sul lettino mettendola di schiena sul lettino e dice sei pronta per la seconda di questa sera? e le mette il cazzo in figa e subito spinge, lei dice solo ah…mammamia che bello, ah ah, luigi spinge forte giocando sempre con i capezzoli, e mentre la porta di nuovo all’eccitazione le dice, questa non sarà l’unica volta ci sono vari passaggi che io posso fare se il dottore lo richiede, quindi stai serena e godi ora.
Dopo circa mezz’ora di spinte in figa, sempre con lei stesa di schiena in modo da vederla in faccia, tirarle i capezzoli e schiaffi sul culo, in pratica le sue gambe sono una a destra e una a sinistra del viso di Luigi, quindi lui ha la possibilità di dare colpi fortissimi, infatti si sentono proprio i colpi di cazzo sulla figa, vedo il suo cazzo uscire lucido e subito ripiombare nella figa di Manuela, le palle sbattere sul suo corpo, le da spinte con il cazzo enormi e lei gradisce, poi si sente Manuela che inizia ad ansimare come non l’avevo mai sentita, ad alta voce e molto lunga fino a godere per circa 2 minuti continui sussultando con tutto il corpo, tremando, due minuti nei quali luigi non si ferma a darle compi di cazzo terribili, sembra voglia entrarci in quella figa, i capezzoli sono tirati all’inverosimile e i ceffoni tra tette culo e fianchi anche, ma lei sembra ancora non sentirli, anzi sembra goderne, quando si calma, luigi non accenna a togliersi da dentro, anzi aumenta il ritmo per poi calmarsi , toccarle il clitoride, le caccia il cazzo fuori solo per sputarle in figa, dargli degli schiaffi sulla figa e poi inserirlo e dopo circa 15 minuti di questo scopare da dio, dove io sono li, con il mio cazzo in mano a segarmi, vedendo per la prima volta mia moglie a gambe aperte e un cazzo nella figa che non è mio, e le palle che gli sbattono contro e il viso che trasuda godimento , viso che io non ho mai visto cosi,e sono felice ma con un pizzico di gelosia, mi ritrovo a vedere Manuela che ansimando di nuovo, gridando, ad alta voce ” non ci credo è più bello di prima, non ti fermare,” vedo luigi che continua a scoparla dandole schiaffi sulle tette fortissimi e lei sembra non fregarsene ma pensa solo a godere, le tira i capezzoli, le da ceffoni sul culo mostruosi e lei muove solo la figa per godere, lui si avvicina a lei e la bacia, mia moglie con la lingua gli lecca le labbra e lui prende e le sputa sul viso dicendo ti piace vero…. ora godrai di nuovo, e colpisce di nuovo il suo culo, ma stando lei sul lettino in pratica colpisce i fianchi facendoli viola, alza la gamba e colpisce forte il culo , la chiappa piena, fino a gridare il nuovo orgasmo e luigi esce da dentro, si avvicina al viso e le scarica tutto le sperma su, e le fa leccare tutto.
Una volta finito, quando sono ancora nudi, Manuela inizia a piangere avendo dei rimorsi per l’atto appena compiuto, e Luigi da stronzo, le dice, abbiamo ancora parecchia strada da fare, dovrai riceverne ancora tanti per capire il bene che ricevi, poi Manu si riveste e andiamo via.
Ma prima di andare via, la scena di Luigi che prende delle salviettine e pulisce mia moglie dallo sperma è qualcosa di surreale, come se stesse pulendo il suo giocattolo sporco,
Manuela in macchina subito mi dice che le è piaciuto ma mi ha tradito, ed io prontamente la rassicuro che non è tradimento ma una semplice cura e lei subito si rasserena
Arrivati a casa, si spoglia per lavarsi e vediamo tutti i segni lasciati, sono pesanti, lei li guarda e mi dice lo sai che in quel momento non li ho sentiti? anzi li volevo mi facevano eccitare, il culo viola come le tette per i colpi della cintura quasi a farle uscire il sangue, lei si lava e andiamo a letto, prima di dormire mi dice, mi sa che dobbiamo ancora farne di strada visto che adesso mi sento in colpa, ed io la faremo insieme. Notte

Il giorno dopo ci alziamo e riceviamo un messaggio di andare al mare da Giulio , mia moglie mi guarda perplessa, anche perchè fa caldo ma ancora nn da mare, cmq per non fare brutte figure accettiamo, arriviamo da giulio e ci da uno spogliatoio per metterci i costume, il villaggio non è popolatissimo, ci sono per lo più anziani pensionati.
Una volta messo il costume Manuela si mette un vestitino lungo e scendiamo in spiaggia, chiacchieriamo al bar e giulio chiede a Manuela come mai nn si mettesse libera in costume

M. beh non so penso di sentire freddo
G. ma quale freddo fa caldo
M. si ma sai, non mi sento in forma
G. dai su toglilo, ti ho visto anche più nuda non credi?§
M.lei si ok

Nel toglierselo, mi accorgo che si vedono tutti i segni che ha lasciato luigi, che giulio conosceva benissimo e lo aveva fatto ancora una volta solo per umiliare mia moglie

G. ah vedo che ti sei divertita
M. beh abbiamo fatto solo una terapia detta dal dottore
G. si certo siamo tutti ad aiutarti per il tuo scopo, ma vedo che ha dato il meglio di se e tu hai resistito bene
M. si alla fine è stato positivo
G.ok adesso andiamo nel mio bungalow Manuela che facciamo la seconda sessione in spiaggia, qui vedremo se finalmente ti sei liberata dai pregiudizi, sei pronta a seguirmi?
M seguirti dove
G. sei pronta?
M. vabbene andiamo

Ci avviamo tutti e tre, lei con il culo ancora con i segni evidenti delle cinture, anche avendo il costume coprente si vede, e anche sulle gambe, mentre ci avviciniamo al suo bungalow passiamo davanti ad un vecchio, si sempre lui, sempre quello del parcheggio e del massaggio, che vedendo mia moglie ha gli occhi che gli brillano soprattutto vedendo anche lui i segni sul corpo e Giulio lo invita insieme a noi a prende un aperitivo, e lui accetta raggiante.
Entriamo dentro e Giulio prepara il tutto conversando tranquillamente del piu e del meno mettendo Manuela a proprio agio fino a quando non dice

G sai manu che c’ero anche io alla tua seduta da Luigi? ho visto tutto e ti posso dire che finalmente sei consapevole di te stessa, complimenti
M. (imbarazzata dal fatto che lui abbiamo visto quello che aveva fatto) ah si il dottore mi sta aiutando e anche Luigi
G. si e ci sono anche io ricordati e oggi possiamo fare un ulteriore passo avanti, anzi dobbiamo farlo
M. io voglio andar avanti per risolvere e far felice Claudio
G. allora siamo d’accordo
M.si

Allora Giulio per questa volta, visto che già hai avuto la terapia di Luigi dobbiamo solo completarla con una cosa, si alza ed inizia a toccare mia moglie prima sul viso e poi sulla figa riscontrando che già è umida, la situazione la eccita, cosa che fino a poco tempo prima non sarebbe mai successo, le toglie il pezzo di sotto del costume e porge il preservativo al vecchio che se lo mette subito, fa stendere mia moglie sul letto e dice lui è stato molto paziente ora merita una ricompensa, e le allarga le gambe toccandola in mezzo, sapientemente come faceva Luigi, mia moglie eccitandosi non si tira indietro e vediamo il vecchio che si mette sopra di lei e mette anche lui il cazzo nella sua figa, nel vedere anche quel cazzo in figa a mia moglie me lo faceva venire durissimo, il vecchio inizia a pompare, niente a che vedere con Luigi,, ma se la cavava, e con le mani tocca le tette ancora chiuse dal costume, e dopo un po di pompate vede il piacere sul viso di mia moglie e avvicinandosi con la bocca la inizia a baciare, beh poteva essere il nonno di mia moglie, ma lei lo baciava e leccava, lui con un grugnito le viene dentro la figa, menomale che aveva il preservativo, si scarica completamente e si toglie stendendosi sul letto, mia moglie resta li ma non soddisfatta ma stranita dal fatto di come si sia arresa subito a quelle palpate, e capisce che fondamentalmente le piace il sesso in quel modo, Giulio interviene dicendo Manu ormai sei esperta faresti godere un morto, e ci scappa qualche risatina, poi si infila anche lui il preservativo e la fa girare, a pecora, ma non si mette dietro, ma davanti a lei chiedendole di segarlo, manu prende il suo cazzo in mano ed inizia una sega su e giù e con la bocca gli lecca le palle, vedo Giulio che allarga le gambe, anche lui steso sul letto e tende a farsi leccare da Manuela le palle e alzando il culo vorrebbe essere leccato anche quello, in quel momento il vecchio, che non si era tolto il preservativo nel quale era evidente una bella quantità di sperma, ha di nuovo il cazzo duro e lo infila nella figa di mia moglie a pecora, deve quel panzone appoggiato sul culo, panzone penzolante, che si scopa mia moglie mi fa eccitare da morire, e con una mano le cinge il fianco toccandole la figa e masturbandola mentre con l’altra inizia a colpire ripetutamente con schiaffoni culo e tette, si sentiva forte il rumore che emetteva e il colore rosso inizia subito ad essere evidente, nel giro di qualche minuto mia moglie inizia ad ansimare e dice cosi vengo, vengo cosi, allora Giulio, che conosce mia moglie che in quel momento e vulnerabile, alza di più il culo suo, allargandolo con le mani e dice Manu leccamelo che cosi vengo anche io, e mia moglie inizia a leccare le palle e quando giulio alza il culo non alza piu la testa come prima per continuare a leccare le palle ma resta ferma passandogli la lingua sul buco del culo, vedo che lo lecca succosamente, vedere mia moglie leccare il buco del culo di un uomo mi fa godere enormemente e Giulio gode nel preservativo, all’unisono di sente anche il vecchio che gode per la seconda volta e si accascia sulla schiena di mia moglie.

Dopo qualche istante fermi cosi, c’è uno sguardo tra Giulio ed il vecchio, il vecchio si toglie, Giulio fa girare Manuela con il viso in aria, e inizia a masturbarla, e poco dopo Manu ritorna a gridare cosi cosi, ed è in quel momento che il vecchio le da un bacio in bocca e vedendola disponibile le dice, me ne hai fatte buttare due questa la devi assaggiare e le mette il preservativo appena sfilato, dal lato chiuso vicino alla bocca, mia moglie lo vede capisce il loro intento ma subendo Giulio, che ha ora iniziato a leccargliela, lecca come se fosse un cazzo, allora il vecchio lo gira e fa fuoriuscire lo sperma che finisce nella sua bocca e lei ingoia avida, leccando il preservativo, il vecchio lo gira al contrario spalmandoglielo su tutto il viso e mettendoglielo in bocca, Giulio gli passa anche il suo e il vecchio compie la stessa operazione dicendogli cosi senti i sapori diversi e impari, mia moglie ormai prossima all’orgasmo lecca ingoia tutto e finisce con un urlo e la figa tramante e con respiro affannoso si rilassa sul letto, mentre gli altri si rivestono io mi avvicino a lei

M. non ti piaccio più vero?
C. ma che dici, no anzi
M. si ma in due giorni ho fatto l’amore con tre persone diverse, ho preso tre cazzi amore capisci
C. e con questo?
M. beh in 40 anni solo il tuo ti ero fedele
C. e lo sei ti ho detto, anzi, per la prima volta ho visto mia moglie soddisfatta senza pensare alle conseguenza o a cosa pensano di lei
M. e ti è piaciuto?
C. si tanto, stiamo andando verso il senso giusto e vedrai che quando finiremo avremo una vita di coppia bellissima
M. questo voglio
C.si lo so ma stiamo scoprendo cosa ti piace e stai godendo molto
M. si non sapevo che tutti questi schiaffi mi facevano piacere, e che anche lo sperma accresce la mia eccitazione, avrei continuato ancora amore
C. tranquilla amore continueremo e saremo felici

Lei a qeusto punto si alza e si riveste e ritorniamo nella nostra camera

Ci mettiamo a letto, dopo esserci lavati, e lei si avvicina mmi bacia va sotto le coperte e mi fa un pompino ingoiando tutto. Mi guarda e mi dice vedi stanno arrivando i risultati, ed io con un sorriso da ebete le dico ne arriveranno altri ti ho detto è tutto fatto solo per noi due. Lei : si solo per noi due.

Ma siamo ancora da Giulio al mare ed è solo sabato, ci sta ancora un altro giorno….

20
3
Autore Pubblicato il: 4 Maggio 2022Categorie: Racconti Cuckold, Tradimento, Trio0 Commenti

Lascia un commento

20
3