Leggi qui tutti i racconti erotici di: Luca302

mi chiamo Luca ho 24 anni, sono alto 1.80, castano, occhi verdi, un fisico normale e un cazzo di normali dimensioni 13/14 cm.
Da sempre ho diverse passioni/feticismi che porto aventi fin da piccolo, i piedi. L’umiliazione e il mio preferito il cuckold.
Molte volte mi capitava di rimanere in casa da solo e lo dico in modo chiaro sono uno sfigato segaiolo, amavo andare a frugare nei luoghi dove mia madre teneva le sue mutande e indumenti intimi per poi annusare e segarmi con violenza.
Una cosa che adoravo fare era masturbami sulle scarpe di mamma, in particolare i suoi tacchi, lei porta un 39 è alta 1.60 e porta una 4 abbondante di seno, con dei piedi ben curati e sempre con lo smalto, due belle labbra carnose e un culo sodo, ho sempre amato i  piedi, quando dormiva infatti andavo ad annusarli e guardarli.
Una volta rimasto solo a casa, notai il telefono di mia madre sul comodino, era andata a lavoro e lo aveva dimenticato, io conoscevo la password, così spinto da un po’ di curiosità ci guardrai dentro.
A mi sorpresa aprii whatsapp e trovai nelle prime due caselle una chat con un certo Franco e una chat con la sua migliore amica che conoscevo.
Preso un po’ dalla foga aprii la chat con franco e li venni a conoscenza, che mia madre da vari mesi, metteva le corna a mio padre, le chat parlavano pure di come io fossi uno sfigato e mio padre un cornuto e tutte le foto del cazzo che Franco le mandava, una bel cazzo sopra i 20 cm e molto largo, che a differenza di quello di mio padre era il doppio si in lunghezza che larghezza, ma la cosa che più mi colpi furono le sue palle enormi e piene.
Mamma: Franco ora non posso rispondere al telefono , ho luca accanto a me.
Franco: ma che cazzo te ne frega di quello sfigato di tuo figlio, tanto lo sai pure tu che si masturba sulle tue mutande, ahaha deve essere messo proprio male.
Mamma: dai Franco ahahaha.
Io rimasi gelato, mia madre non mi difendeva ma addirittura in molte occasioni evidentemente eccitata, mi umiliava pure lei.
Franco: Brava la mia porca, ti sei fatta scopare e sborrare in faccia e poi sei andata a prendere il figlio a scuola.
Mamma: pensa che lo sfigatello non si è manco accorto che avevo ancora della sborra sulla faccia e poi puzzavo tantissimo, ci credo che non trova la ragazza, è un povero segaiolo.
Franco rideva con gusto anche nei vocali.
Dopo avere letto quelle chat e aver capito che mia madre quasi ogni 2 giorni si faceva montare, scopri pure che una volta rischio di farsi mettere incinta ma non da franco, da un amico di franco, si, perchè mia mamma fece una gangbang con alcuni amici di franco.
Franco: sei un puttanone Luciana, non avrei mai pensato che eri così affamata affamata cazzo da arrivare a farti scopare da 4 persone.
Mamma: lo sai che io amo il cazzo più di ogni altra cosa e poi se sono grossi come i vostri è amore, comunque al tuo amico che mi ha sborrato dentro digli che la prossima volta solo bocca, ora mi tocca prendere la pillola.
Franco: brava la mia puttana, in 25 anni di matrimonio quante volte hai tradito quel cornuto di tuo marito.
Lei scoppia in una risata : pensa che il giorno prima mi sono scopata il testimone che era il suo migliore amico e il giorno dopo mi sono scopata un’alto suo amico, in effetti mi sono sempre chiesta se Luca fosse suo figlio.
Franco: ahahahaha
Il cuore mi batteva forte, le gambe mi tremavano ma io ero ecciatto come una bestia e comincia a segarmi, finché non venni sborrando su tutte le sue mutandine.
Questa fu una delle azioni che mi fece amare il cuckold, l’essere cornuto e spinse a farlo con le mie future ragazze.

Ma la storia non finisce qui, ancora vi devo raccontare così scoprì nella chat con la amica

Lucasolr302@gmail.com

8
6
Autore Pubblicato il: 20 Maggio 2022Categorie: Racconti erotici sull'Incesto, Sensazioni, Tradimento0 Commenti

Lascia un commento

8
6