Leggi qui tutti i racconti erotici di: DrStrange

Eccomi qua, a raccontare la mia prima esperienza con una trans.
Una sera di aprile, uggiosa e molto noiosa… decido di uscire a fare un aperitivo co. Degli amici, visto che mia moglie è via con la prole. Bevemmo, ci divertiamo e ad un certo punto ognuno prese la sua strada, chi va a casa, chi va fuori a cena ed io rimango solo.

Ordino un altro drink, e nel mentre inizio a spulciare un sito di annunci per adulti… guardo quante belle fighe, ma ad un certo punto spunta fuori Pei/Lui o quel che è, Alta, una 4° di seno, un viso molto femminile e penso (Chissà com’è con una trqns). Ma smisi subito di pensarci, perché il cazzo non mi piace e così tornai al mio drink. Ma il pensiero continuava a tornare, la voglio, voglio scopare quel gran culo e ciucciare quelle tette enormi, prendo il telefono e la chiamo, siccome faceva anche i massaggi optai per quello.

Ci accordiamo sul prezzo e l’orario, arrivo davanti ad una palazzina curata, la chiamo mi apre il portone e mi invita a salire al primo piano. Trovo la porta socchiusa, mi accingo ad entrare quando Lei spalanca la porta, sono agitato, ho il cuore che batte a mille, ci salutiamo von due baci sulla guancia, la voce mi trema, le gambe pure… lei una stangona di 1 metro e 80, fisico statuario, un opera d’arte direi, coperta da un vestitino trasparente che fa esaltare le sue forme in TUTTI i punti… sorride e mi dice: non aver paura non mordo mica, io impietrito e un po’ impacciato rispondo: spero proprio di no (Battuta infelice)!

Mi prende per mano e mi accompagna in camera da letto, mi chiede di spogliarmi mentre lei va in bagno, tempo 30 secondi mi ritrovo in Boxer steso sul letto in attesa del massaggio… lei entra, sorride di nuovo esclamando: Che ti vergogni di me? Visto che hai ancora su i boxer ahahha, io sorrido e dico: beh magari se serve li togliamo 🤭 lei: Certo amore, altrimenti come faccio a farti il massaggio come si deve… allora mi alzo dal letto, e nel mentre mi sto togliendo i boxer, me la ritrovo davanti, bella sorridente, la bacio (penso tra me e me), non ho fatto in tempo a pensarlo che mi ritrovo la sua lingua in bocca, vado in estasi, le sue mani ovunque, il suo profumo inebriante… dio sto baciando un uomo (o ex uomo) e mi piace…. Ci baciammo per qualche minuto…

Ci stacchiamo, lei sorride dicendo: Dai amore il massaggio non lo vuoi più?
Io: Certo mi metto subito giù, con molta fatica visto che ho il cazzo che sta esplodendo, lei mi sale sopra ed inizia un lento massaggio alla schiena, parlando del più e del meno… ma io sento qualcos’altro, appoggiato sul mio culo, morbido e caldo, che pian piano diventa sempre più duro, ma non dico niente, non ho la forza di dire niente…. Mi invita se voglio girarmi, lo faccio in un batter d’occhio…. Guarda il mio cazzo e esclama: allora ti piaccio, la mia risposta imbarazzante “SI”… mentre mi guarda lo prende in bocca, inizia con un pompino meraviglioso, lentamente….. Ma io non riesco a smettere di pensare che pure lei, nonostante fosse una gran figa in mezzo alle gambe ha un CAZZO… si accorge che sn eccitato e nello stesso tempo timoroso, si gira al mio fianco mentre me lo succhia, e così mi ritrovo il suo cazzo pulsante davanti alla faccia… lei sorridendo dice: dai assaggialo, dagli un bacino vedrai che ti piace… a sto punto preso dalla foga, e dall’eccitazione rispondo: non l’ho mai fatto, e non so che devo fare… lei sorride come sempre risponde : non preoccuparti tu bacialo vedrai che ci divertiamo….

Inizio avvicinandomi e lo prendo in mano, e morbido attorno, ma duro dentro… lo sento pulsare, ha un profumo buonissimo…. DAI AMORE BACIALO ESCLAMÒ LEI, Ormai e fatta succhierò il primo cazzo della mia vita… gli do un bacio sulla cappella, lei spinge leggermente e mi entra in bocca, e buono sa di fragola… si mette sopra 69, ormai sono in preda al panico, ma lei spinge e me lo infila tutto fino in gola, non e grosso ma in gola ci arriva, fatico a respirare ma mi piace, e inizio a succhiare come una vera troietta…. Nel frattempo lei mi ha infilato due dita nel culo, e non ci ho fatto caso… bello, mi piace, porca troia sono gay Pensai?! Ma alla fine conclusi che dovevo godermi il momento e BASTA… SI STACCA DAL MIO CAZZO, SI GIRA E MI VIENE SOPRA, MI BACIA VOME UNA FIDANZATA E MI DICE: ORA FACCIAMO L’AMORE, NON PREOCCUPARTI CHE NON TI FARÒ MALE, MA TI PIACERÀ… ormai ho capito che la troia stasera la farò io, quindi risposi : Fai piano ti prego e la prima volta… non ti preoccupare disse lei, scendendo pian piano baciandomi dappertutto finché non si soffermó sul mio buco ormai nelle sue mani abili e dolci, mi lecca per qualche minuto segandomi… mi guarda, mi apre un po’ le gambe e appoggia la cappella, mi voccola come se fossimo fidanzati… sento il suo cazzo che spinge, fa un po’ male ma… pensai di interrompere, ma mi rilassai, lo sento dentro, sento lei ansimare, fa piano… mi guarda e dice: E tutto dentro amore, hai visto che ti piace….. Aumentò il ritmo, ma non troppo, mi piace cazzo si mi piace…. Continuò cosi per circa 5 minuti, finché non sentii un getto caldo dentro al mio culo, io che piangevo non so perché… lei sorrise e mi disse: ora tocca a te…. Si mise a 90, vedere quel gran culo mi fece venire una voglia matta di scoparla, lo feci ma durai solamente 2/3 minuti…. Ci stebdemmo sul letto, e tra 4 chiacchiere e qualche coccola il tempo passava… le dissi: guarda ora devo andare, mi invitò a fare una doccia insieme, una volta fatto mi rivestii, le chiesi quanto le dovevo mi rispose: Niente amore, sono stata bene pure io, quindi oer questa volta offre la casa… la baciai, e tornai a casa… infuoiato più di prima….

Ogni tanto torno a trovare la mia Prima volta  … ma questo racconto sarà per un’altra volta

1
4
Autore Pubblicato il: 18 Agosto 2022Categorie: Racconti Trans0 Commenti

Lascia un commento

1
4