;

Elena e sua sorella Sofia (cap 7)

693 0

Il giorno dopo a colazione mia sorella mi propose di conoscere suo suocero Fabio. Le disse che non c’erano problemi e lo invitò a prendere il sole al mare con noi. Ci incontrammo in spiaggia e io come sempre ero eccitata di mettere in mostra il mio bel fisico. Iniziammo a parlare e anche lui mi fece i complimenti per il mio bel corpo e mia sorella gli raccontò che il giorno prima avevo fatto il massaggio da suoi figli Franco e Marco e che mi era piaciuto molto. E che Marco aveva regalato un plug da mettere e che facevo fatica a tenerlo. Il suocero mi disse che dovevo imparare a stringere attivando i giusti muscoli e che poteva insegnarmi se volevo. Mia sorella Sofia aggiunse che Fabio era un ottimo cuoco di pesce e Fabio disse che se avessi voluto mangiare del buon pesce, avrebbe potuto organizzare una cena una sera di queste per noi. Mia sorella anticipandomi mi propose di andare a cena da lui stasera perché lei e suo marito avevano un impegno. Fabio disse che stasera potevo andare da lui perché non aveva altri ospiti. Dissi di sì senza problemi

Passammo la giornata al mare e la mia pelle diventa sempre più abbronzata. Mia sorella Sofia mi chiese se avessi un bel vestito da mettere per la cena perché suo suocero aveva una gran bella casa con la piscina e che non potevo fare brutte figure. Al mio silenzio, mi disse che saremmo andati a fare shopping per vedere cosa potevo mettere. Andammo in corso in un bel negozio e provai alcune vestiti molto sensuali. Presi un bel vestito aderente nero molto scollato e corto e tornammo a casa. Il tempo di fare la doccia e di mettermi mutandine e reggiseno trasparenti e mi infilai il vestito nuovo. Chiesi a mia sorella come mi stava e lei mi disse che l’intimo sotto il vestito stava male e mi consigliò di non mettere nulla così avrei avuto meno fastidio visto che faceva caldo. E mi disse di mettere anal plug in modo che il suocero gli insegnasse i muscoli da usare.

Erano le 8 ormai e mia sorella e mio cognato mi accompagnarono dal suocero Fabio, mi lasciarono davanti a casa sua e suonai il campanello e lui arrivò tutto in tiro a prendermi e dopo aver salutato mia sorella e Marco mi accompagno nel patio della villa e mi disse che ero veramente bella e sensuale con quel vestito. Si era dimenticato di dirmi che avrebbe avuto ospiti suo fratello gemello e la sua nuova donna che ha circa una quarantina d’anni e che erano un po’ in ritardo.

Aveva una bella piscina tutta illuminata e mi disse che quando volevo potevo venire qui a fare il bagno. E aggiunse che avendo visto il mio spirito in spiaggia che qui potevo fare il bagno senza slip perché gli altri ospiti sarebbero arrivati tra trenta minuti. Gli risposi che non avevo mai fatto il bagno nuda in una piscina e allora lui mi propose di farlo ora prima di cena e che mi avrebbe fatto piacere visto il caldo che c’era. Ero indecisa quando lui si avvicinò e mi abbasso le spalline del vestito facendomi rimanere completamente nuda e lui rimase sorpreso che non indossavo nulla sotto e vide il plug inserito nel culetto. Allora mi disse che poteva farmi vedere che muscoli dei glutei usare. Andrò a prendere un materassino tipo yoga e mi disse di mettermi a quattro zampe e mi fece capire con esercizi appositi come tenere e rilasciare il plug. Era bravissimo perché in 15’ avevo capito come fare. Alla fine, mi disse di usare bene anche la respirazione profonda perché attiva i muscoli profondi del ventre.

Fabio mi disse a questo punto di provare a fare il bagno e di esercitarmi nel giocare con il plug e in effetti era bello nuotare e sentirsi il piacere del dentro. Anche Fabio entrò in acqua e mi fece fare in acqua degli altri esercizi a contatto con lui e sentivo le sue mani da tutte le parti che mi toccavo i seni, le chiappa, la patata e si mise a giocare anche lui con il plug. Era una sensazione bellissima. Ma fu interrotta dal campanello perché erano arrivati suo fratello gemello e la sua donna. Erano eleganti perché venivano da un incontro di lavoro e mi videro nuda con il plug uscire dalla piscina e rimasero stupiti di ciò. Fabio disse a loro che ero Elena la sorella di Sofia e che stasera era venuta qui perché voleva capire come usare il plug durante il giorno. La donna disse che facevo bene ad averlo e chiese conferma se amassi il sesso anale nonostante la giovane età. Iniziammo la cena e iniziarono a versarmi del vino da bere e mi chiesero di berlo in un solo colpo e così feci un bicchiere dietro un altro. Non ero abituata e bere vino e dopo il secondo bicchiere ero già brilla. Il suocero le raccontò che ieri ero stata con i suoi due figli per un massaggio sensuale e si erano tutti divertiti. E Franco le aveva regalato quel plug da indossare. Il fratello del suocero mi chiese se fossi stata bella dilatata dopo il massaggio e gli dissi che avevo le foto fatte da Marco se voleva vederle e così feci. Rimase stupido di quanto vedeva e per sbaglio fece partire anche il video dell’ano che colava di sperma e la mia mano che lo raccoglieva e lo metteva in bocca. E disse si vede che sei golosa. Io aggiunsi che mi piace molto perché lo trovo delizioso tra il dolce e il salato. La donna commentò che sarebbe bello berlo per una ragazza giovane come tutti i giorni soprattutto d’estate. Il suocero Fabio mi chiese se oggi avessi avuto occasione di gustarlo ma gli dissi di no. Allora la donna propose a Fabio visto che eravamo a fine cena un bel gioco così che io potessi nutrirmi del suo seme. Fabio mi chiese se ero desiderosa di averlo e risposi anche un po’ brilla per il vino che non vedevo l’ora. Allora Fabio si alzò mi prese la mano e disse di accompagnarlo. A bordo piscina era rimasto il tappettino yoga e mi disse che avremmo fatto ancora qualche esercizio come quelli fatti prima per il plug e mi disse di spogliarmi e così feci scendere a terra il mio vestitino e la donna presente rimase stupita che non avessi nessun intimo indosso e mi disse che mi stava proprio bene il plug dietro al sedere perché metteva in risalto maggiormente i miei glutei. Fabio mi disse di mettermi a capretta con il culetto in alto e la testa quasi a terra e di giocare con i muscoli del gluteo per far muovere dentro e fuori il plug. All’inizio fu dura perché continuava a cadere a terra e la donna mi aiutò nell’inserirlo ogni volta. Intanto Fabio si mise a terra nudo e mi passò in bocca il suo pene che era molto largo. Il fratello gemello intanto filmava il tutto con il suo telefonino. Io a terra con il pene in bocca che lo leccavo e la sua donna che aveva iniziato a giocare con il plug. Lo muoveva con maestria ed esperienza. Mi faceva godere come una pazza fin quando Fabio non mi prese la testa e venne dentro di me in gola. E poi mi fece leccare e pulire per bene il suo pene. Era già mezzanotte e Fabio mi disse che aveva ricevuto un SMS da mia sorella in cui gli chiedeva se potevo fermarmi qui a dormire. Mi chiese se avessi avuto piacere di stare qui a dormire e gli dissi di si anche perché ero stanca. Lui mi chiese se volessi andare a dormire

Lascia un commento

I racconti erotici di Milù DEVI ESSERE MAGGIORENNE PER POTER ACCEDERE A QUESTO SITO.