Skip to main content
Racconti Erotici EteroTrioVoyeur

Franco e Federica: nuova esperienza

By 25 Maggio 20232 Comments

Federica era a letto con Franco letto e discutevano delle loro fantasie ed ha chiesto al suo boy “Ma allora, vuoi guardarmi succhiare il cazzo di un ragazzo?”
“Amore mio! Sì, mi piacerebbe vederti succhiare il cazzo di un ragazzo. È un desiderio segreto che ho da tanto tempo ed è da allora che avrei voluto vederti farlo”
“Beh… potrei essere disposta a farlo… se… tu facessi qualcosa per me” ha replicato pensierosa con la mente rivolta a cosa poter avere in cambio.
Franco ha continuato “Se mi lasci guardare mentre succhi un ragazzo, potrai fare tutto quello che vuoi, credimi!”
“Allora ho pensato a cosa vorrei in cambio. Se succhio un ragazzo e lo faccio venire sulla mia faccia e sulle mie tette, tu subito dopo mi dovresti baciare e mi leccare la sua sborra? Solo l’idea di te che la lecchi dalla mia faccia mi sta facendo incredibilmente bagnare ed arrapare. La parola sborra va bene vero?”
“Tesoro, se potessi guardarti mentre lo fai, ti leccherei via fino all’ultima goccia della sborra che ti hanno lasciato addosso. Te lo prometto”
“Se dopo mi lecchi fino in fondo, succhierò qualsiasi cazzo tu voglia ogni volta che vuoi. Ma sei sicuro di che resisterai nel vedermi con il cazzo di un altro ragazzo in bocca?”
“Mi credi così poco coraggioso? Vedrai che resisterò e poi il solo pensiero di vederti con le labbra avvolgere la cappella di un cazzo, mi fa così eccitare che mi fa venire già ora soltanto a parlarne”
“Hai in mente qualcuno che vuoi vedermi succhiare?”
“Beh no, in realtà penso che sarebbe più sexy per te rimorchiare uno sconosciuto. Potremmo andare in centro commerciale o forse potremmo prendere una stanza in uno dei grandi alberghi del centro e poi andare al bar dell’hotel ed incontrarci magari con qualcuno che è in città per affari”
“L’idea dell’hotel mi piace così non dovremmo portare nessuno a casa e se ci fosse qualcuno che mi piace lo potremmo portare in camera senza avere problemi di trasferirci o di farlo venire qui a casa”
“Allora se proprio sicura che ti piacerebbe succhiare il tuo primo cazzo da quando siamo sposati?”
“Non ne sono ancora sicura. Piuttosto tu che ne pensi di cercare quest’uomo nei prossimi giorni?”
“Che ne dici di questo fine settimana?” ha proposto Franco a sua volta.
Federica mettendosi seduta sul letto mostrando la sua bianca lingerie al suo uomo, alla luce dei lampioni stradali, “OK, ma ricordati che se lo faccio e ti lascio guardare, devi promettermi di baciarmi subito dopo quando avrò ancora la sua sborra in bocca e dopo che se ne sarà andato, dovrai leccarmi con la sborra che mi ha lasciato dentro”
“Te lo prometto, amore! Mamma mia sei così sexy! Ti amo così tanto”
Federica ha replicato a quei complimenti “Ora vieni qui e lascia che ti faccia vedere quanto so succhiare ben i cazzi. Ti succhierò e voglio che guardi e immagini che sto succhiando il cazzo di qualcun altro”
Quel che è accaduto è facile immaginarlo. Franco ha sborrato in bocca a Federica e poi lui l’ha anche chiavata facendola urlare di piacere. Infine lei ha accettato di farsi scopare da uno sconosciuto a fine settimana e per i restanti giorni fino all’incontro entrambe erano arrapati ed il fare sesso non bastava mai, erano inesauribili.
Quel fine settimana i due hanno affittato una stanza in uno dei grandi alberghi del centro della città più vicina, hanno fatto una cena leggera e poi sono andati al bar dell’hotel, si sono seduti ed hanno ordinato da bere. Appena finito il loro primo drink un ragazzo si è avvicinato a Federica. Quel giovane uomo non era un modello da sfilate di moda o da fotografia, era un ragazzo dall’aspetto mediocre. Franco e Federica lo hanno salutato mentre lui si sedeva tenendo in mano anche lui un drink. nel sorseggiare il contenuto dei loro bicchieri, lui e Federica hanno trovato degli argomenti con cui chiacchierare.
Franco non è riuscito a sentire cosa stessero dicendo perché era il bar era piuttosto rumoroso però si è accorto che alla fine del secondo drink Federica ed il nuovo amico erano impegnati in una conversazione animata. A quel punto Federica si è chinata ed ha sussurrato al suo uomo “Perché non vai a fare una passeggiata? Ti chiamo sul cellulare se succede qualcosa, OK?”
Con il cuore che gli batteva forte e le mani che tremavano Franco ha annuito positivamente e si alzato per poi uscire dal bar pensieroso e un po’ geloso della sua donna perché stava davvero per succedere l’accoppiamento di Federica con un estraneo e lui l’avrebbe vista succhiare il cazzo di quel giovane uomo.
Se la gelosia era velata non era così l’eccitato di Franco che stava per avere un infarto.
Lui si è messo a camminare sul marciapiedi girando intorno all’hotel, ha guardato le vetrine dei negozi e ha cercato di tenere sotto controllo il suo respiro ma con scarso successo. Per lui ogni minuto sembrava un’ora. Circa 30 minuti dopo Franco ha sentito vibrare il telefono ed ha prontamente risposto.
“Franco sono nella nostra stanza con Giacomo. Ci siamo già conosciuti. Perché non vieni su e ti unisci a noi?” gli dice Federica.
“OK, sto arrivando” risponde prontamente lui.
“Oh, piuttosto, quando arrivi bussa alla porta e dacci un momento per ricomporci, poi entra”
La replica non si è fatta attendere “Sarò lì in 2 minuti” ed ha chiuso la comunicazione.
Franco ha cercato di non correre ed è entrato nella porta girevole dell’hotel ed ha attraversato l’atrio. Mentre le porte dell’ascensore si aprivano al piano, lui tremava e per quanto si sforzasse di controllarsi non ci riusciva ed era anche molto eccitato.
Arrivato alla porta della camera come d’accordo, ha bussato due volte alla porta senza ricevere l’invito ad entrare e ciò lo ha lasciato per un attimo interdetto e si è fermato. Poi ha infilato la chiave magnetica nella serratura, ha girato la maniglia ed è entrato nella camera.
Federica e Giacomo erano seduti sul divano. La camicetta di Federica era aperta ed i suoi pantaloni erano slacciati e Franco ha notato che anche il rossetto di Federica era leggermente sbavato.
“Franco, questo è Giacomo. Giacomo, questo è mio marito Franco. Tesoro, Giacomo e io ci siamo conosciuti e gli ho detto quello che volevi. All’inizio non mi ha creduto, quindi ho lasciato che mi baciasse e giocasse con le mie tette, ecco perché ho la camicetta aperta. Tesoro, mi ha fatto così eccitare che volevo irresistibilmente provare a sentire la consistenza del suo cazzo. Posso garantirti che ha un bel cazzo grosso e duro e vuole davvero che lo succhi. All’inizio non voleva che tu fossi qui ma gli ho detto che se tu non fossi stato presente non avremmo fatto neanche i pompini. Lui continua a pensare che questa non sia una tua idea, quindi perché non dici a Giacomo cosa vorresti che facessimo?”
“Beh, Giacomo, è da tanto tempo volevo vedere Federica succhiare il cazzo di qualcuno e sembra che abbia scelto te. Quindi adesso è la tua serata fortunata”
Federica ha detto al suo uomo “Tesoro, perché non avvicini quella sedia in modo da avere il posto perfetto per vederci? Giacomo e io ci metteremo comodi qui sul divano” e finito di dire la proposta si è chinata ed ha baciato Giacomo facendo scorrere la mano nei suoi pantaloni.
Mentre i due si baciavano e si accarezzavano, Franco ha avvicinato una poltrona a circa due metri dal divano dove si è seduto ed ha visto un altro uomo pomiciare con sua moglie. Il respiro di Franco era veloce, i polmoni si gonfiavano per le inspirazioni profonde e per quanto lo erano sembrava che il suo petto fosse stretto per contenerli.
Per Franco era la cosa più eccitante che avesse mai visto ma corrispondeva a ciò che aveva desiderato. Infatti poteva vedere le loro lingue danzare nella bocca dell’altro e poteva vedere la mano di Federica andare su e giù dentro i pantaloni del suo momentaneo amante.
A Franco era chiaro che la sua donna aveva le dita avvolte attorno al cazzo di Giacomo e che lo stava accarezzando. L’amante aveva anche infilato la mano nella camicetta e le aveva preso le tette mettendo le mani a coppa pizzicandole i capezzoli.
Federica ha interrotto il bacio ed ha guardato verso Franco chiedendo “Tesoro, stai bene?” e lui ha subito risposto con un cenno di assenso poiché aveva paura di parlare.
“Rilassiamoci e godiamoci tutto questo” ha proseguito Federica “Sarà divertente per tutti. Ora tu, Giacomo e io ci spoglieremo. Tesoro, tu siediti lì e goditi lo spettacolo. Terrò indosso il perizoma dato che farò solo un pompino”
Detto questo la giovane moglie di Franco si è alzata in piedi ed ha fatto cenno a Giacomo di mettersi in piedi anche lui cominciando a spogliarsi e così in pochi secondi ranco ha visto la sua Federica lì in piedi con indosso solo un perizoma azzurro a stringa. Il giovane marito aveva la visione dei suoi scarsi peli pubici attraverso il tessuto sottile ed ha visto che la stringa dl cavallo era di diverso colore perché bagnato dagli umori vaginali.
Quando Giacomo ha lasciato cadere i suoi boxer è fuori uscito un bel cazzo turgido eretto e libero. Era il primo cazzo duro che ha sempre detto di aver visto, oltre a quello di Franco. Quel cazzo non era un mostro, ma era di buone dimensioni, più o meno uguale a quello del suo amore ed aveva una grande cappella viola rosata ed era rigido come un piccolo bastone.
Federica si è alzata sulle punte dei piedi e lo ha baciato in bocca e poi lo ha spinto sul divano, ha piroettato lentamente dando una occhiata al suo corpo e sorridendo ha chiesto “A voi ragazzi piace?”
Entrambi hanno solo annuito e nessuno dei due maschi poteva dire qualcosa e lei ovviamente si stava divertendo poiché, inaspettatamente era più rilassata dei ragazzi.
Federica si è sistemata sul divano accanto a Giacomo e, guardando Franco negli occhi, ha prese il cazzo in mano e lo ha segato lentamente. Prima di voltarsi per dare a Giacomo un bacio profondo, infilando la lingua nella sua bocca, ha sorriso brevemente al marito per comunicargli che era felice e contenta di quel che stava facendo ed inoltre voleva che Franco si arrapasse ulteriormente.
Franco era seduto a circa un metro e mezzo da sua moglie e con insistenza morbosa la guardava baciare alla francese Giacomo mentre lo masturbava e Franco cercava in tutti i modi di non svenire per l’eccitazione.
Quando Federica ha interrotto il bacio ha guardato il suo giovane uomo e gli ha chiesto “Sei pronto tesoro?” e lui ancora una volta ha solo annuito ma lei ha forzato la situazione “No. Ho bisogno di sentirti dire che devo farlo. Voglio che tu me lo dica”
Tremando e con la voce rotta dall’emozione e dalla eccitazione Franco ha detto “Vai avanti, amore, succhiagli il cazzo” e lei gli ha fatto un bel sorriso e si è chinata in avanti per prese la cappella del cazzo che aveva davanti alle sue labbra e metterlo in bocca.
Per Franco era la cosa più erotica e bella che avessi mai visto.
Federica si è levata per un attimo il cazzo dalla bocca, si ha bagnato le labbra con la saliva e ne ha preso in bocca circa la metà ed ha iniziato a succhiarlo lentamente accarezzandolo con la mano. Dopo qualche secondo si è fermata, ha guardato Franco ed ha chiesto “È questo che volevi vedere Tesoro? Volevi tua moglie con il cazzo di un altro uomo in bocca?” e lui ha annuito di sì.
“Sono una bella succhiacazzi, vero? Ti piace?”
“Tesoro, sei assolutamente meravigliosa. Non ho mai visto niente di così bello o erotico. Non sei mai stata così bella come adesso con un cazzo in bocca”
“Umm, bene! Sono contenta che ti piaccia” ha replicato Federica nel leccare la punta del cazzo “Mi sto davvero divertendo. Mi piace moltissimo che tu mi guardi mentre lo faccio. Mi fa bagnare parecchio. Sono sciolta. Perché non ti tiri giù i pantaloni e ti fai una sega guardandomi mentre succhio Giacomo?”
A quell’idea perversa, Federica è tornata a succhiare il cazzo di Giacomo e Franco si è slacciato i pantaloni facendoli scivolare alle ginocchia, ha preso il suo cazzo in mano ma aveva paura di accarezzarlo perché avevo paura di venire all’istante. Franco ha giocato con il suo cazzo mentre Federica andava davvero bene nel lavorare quello di Giacomo. Era bravissima nel far scorrere la bocca su e giù per i lati e poi prenderlo tutto in bocca, inoltre faceva scivolare il cazzo dentro e fuori dalla sua bocca per alcuni istanti prima di tirarlo fuori per dare delle slinguate alla cappella la lingua.
Tutto ciò le consentiva di guardare il suo amore che la osservava nel realizzare il sogno tanto desiderato e mentre leccava Federica ha chiesto “Ti piace?” “Moltissimo, amo’ ” ha risposto lui e lei confortata da quelle due parole ha ripreso il cazzo in bocca ed è tornata al lavoro che sembrava un atto d’amore nei confronti di Giacomo.
Gli occhi di Franco non ne avevano mai abbastanza di guardare sua moglie succhiare quel cazzo.
Un attimo dopo Federica gli tolse il cazzo dalla bocca, lo guardò e gli chiese: ” Giacomo ti piace come ti spompino?” Lui ha annuito e lei ha insistito “Sono una brava succhiacazzi, vero?” e lui di nuovo ha annuito di sì.
“Ho bisogno di sentirtelo dire. Ho bisogno che mio marito lo senta.”
“Sei una brava succhiacazzi. Cazzo Federica, sei una grande succhiacazzi!”
Federica ha sorriso ed ha ripreso il suo cazzo in bocca lavorandolo su di lui per alcuni secondi, poi l’ha tirato fuori.
“Di’ a mio marito quanto è brava sua moglie come succhiacazzi”
“Franco tua moglie è una gran succhiacazzi”
Federica sentendo Giacomo dire quelle parole lo ha decisamente adorato e si è ributtata di nuovo sul suo cazzo per alcuni secondi, poi ha detto “Senti bene la mia bocca sul tuo cazzo?”
“Sì” ha risposto con decisione cominciando a tremare e lei levandolo ancora per qualche istante dalla bocca “Dì a mio marito quanto ti piace avere il tuo cazzo in bocca a sua moglie”
Giacomo ubbidendo “Mi piace molto tenere il mio cazzo nella bocca di tua moglie. Credimi, la sua bocca fa magie!” e mentre Giacomo parlava, Federica è tornata a lavorare il suo cazzo.
Franco arrapatissimo e sempre prossimo a sborrare si è chiesto da dove venisse Federica perché non l’aveva mai vista così, non l’aveva neanche mai sognata così sexy e porno. Era così affascinante, glamour e magica, la vedeva come una starlet dei film porno, così porca e così libera e senza freni. Era oltre di molto oltre i suoi sogni.
Federica ha succhiato il cazzo di Giacomo per un po’, poi ha guardato e descritto a Franco le fasi dell’orgasmo del suo amante “Tesoro, il suo cazzo sta diventando davvero grosso e duro. Sto assaggiando la sua pre sborra. Verrà presto. Lo lascerò venire nella mia bocca, OK?”
Il marito ha dato il suo assenso annuendo anche con un cenno di testa ma lei ha voluto portare le cose ancora un po’ più in là.
“Ho bisogno di sentirtelo dire. Dimmi che va bene succhiarlo e farlo venire nella mia bocca”
“Vai avanti, Federica, fallo. Succhiagli il cazzo. Succhialo e lascialo venire nella tua bocca” e rivolto a Giacomo “Caro amico, sono d’accordo che tu venga nella bocca di mia moglie. Fallo Giacomo, va bene che tu venga nella bocca di mia moglie. Voglio che tu lo faccia. Voglio vederti mentre lo fai e mentre lei lo ingoia”
Franco aveva detto ciò che occorreva affinché Giacomo sborrasse a spruzzo con un intenso orgasmo. Infatti lui ha mugolato ma ha subito trasformato quel mugolio in un rantolo ed un urlo spruzzando allo stesso tempo sborra in bocca a Federica la quale si ha levato il cazzo dalla bocca ed ha aperto le labbra proprio quando il primo getto è uscito dalla cappella andando a depositarsi in parte sulla bocca, sulle labbra. Federica subito ha avvicinato le labbra alla testa del cazzo per ricevere volentieri il secondo getto. Poi la ragazza ha iniziato a passare le labbra e sul viso la testa del cazzo mentre lui continuava a emetter sperma. Quando il flusso è gradualmente diminuito, il cazzo di Giacomo ha iniziato ad ammorbidirsi ma Federica ha continuato a mungerlo.
Quando la sborra è uscita dal cazzo, lei l’ha leccata via ingoiandola e quando non è riuscita più a mungerlo, se lo ha ripreso in bocca succhiandolo per pulirlo.
Federica si è poi alzata e voltata verso Franco facendogli un gran sorriso.
Federica aveva sborra su tutto il viso che gocciolava anche dal mento sul petto e scorreva sulle tette. La ragazza si è avvicinata al suo amore e senza esitazione si è chinata per baciarlo sulla bocca infilando la lingua facendola roteare. Quella lingua era ricoperta di sborra che volontariamente non aveva inghiottito. Franco ha sentito il profumo del cazzo di Giacomo e ne ha assaggiato la sborra donatagli da Federica. Il gusto era buono e lui ha infilato la lingua nella bocca della sua donna per portarne il più possibile nella sua bocca.
Era diverso dal suo che nelle occasioni delle seghe assaggiava sempre raccogliendolo con le sue stesse dita.
Federica ha interrotto il bacio e si è rivolta a Giacomo.
“Giacomo, spero che ti sia piaciuto quanto ho ti fatto ma ora ho bisogno di stare da sola con mio marito. Potresti lasciarci soli?”
“Certo, ho capito”
Poiché Federica aveva ancora sborra su tutto il viso, Giacomo non sembrava entusiasta di salutarla con un bacio. Si è quindi vestito il più in fretta possibile, ha ringraziato entrambi ed è uscito dalla camera dell’hotel dove si era consumato quel rapporto sessuale.
Quando la porta si è chiusa Federica si è stesa sul divano e rivolta al suo Franco ha detto “Vieni qui e bacia il tuo piccolo succhiacazzi” lui si è avvicinato, si è inginocchiato vicino al divano e l’ha baciata. Il bacio all’inizio è stato tenero e gentile ma presto è diventato caldo e profondo. Le labbra di Federica erano lucide di sperma ed ha interrotto il bacio chiedendo “Ho un buon sapore?”
“Sì, amore”
“Ti piace il sapore del cazzo di Giacomo sulle mie labbra? Riesci a sentire il sapore della sua sborra nella mia bocca?”
“Sì tesoro, ne sento l’odore e il sapore del suo cazzo. È difficile non sentire il sapore del suo sperma che tu ti hai goduto ingoiandolo”
“Dimmi una cosa. Il suo sperma ha un buon sapore?”
“Sai che hai un buon sapore con il suo sperma sulla sua pelle e sulle labbra?”
Federica ha sorriso dicendo “Allora vieni a leccarmi la sua sborra” e lui si china in avanti e le lecca il mento alternando i baci sulle labbra, le guance ed il mento.
“Ti piace il miele?” chiede lei e lui risponde “Se non ti amassi non farei e non faremmo queste cose che sono quelle più eccitanti e sporche che abbiamo mai fatto”
“Sporche?” chiede sorpresa lei sorridendo “Quindi pensi che io sia una piccola sporca succhiacazzi?”
“Sì, lo penso” replica lei e prosegue “Leccando la sborra di un altro ragazzo dalla mia faccia mi dimostri di amarmi davvero!”
“Lo faccio amore mio, più di quanto possa pensare”
“Bene! Allora vieni a leccare il resto della sua sborra dalla mia pelle. Leccare la sborra di un altro ragazzo mi eccita così tanto che sto per venire senza toccarmi. Guarda, lecca questa grande macchia dal mio capezzolo e poi condividilo con me versandolo dalla tua bocca nella mia”
Franco si è chinato ed ha succhiato il capezzolo sinistro di Federica, ha fatto ruotare la lingua intorno al capezzolo ed ha risucchiato la sborra che vi era sopra, poi si è avvicinato ed ha baciato la sua donna spingendo la lingua e lo sperma nella sua bocca. Le loro lingue ballavano mentre condividevano la sborra finché Federica ha interrotto il bacio ed ha detto “Ha un buon sapore, vero, tesoro?!”
“Sicuramente diverso comunque” ha osservato Franco.
“Che sapore ha? Descrivimelo” ha insistito Federica e Franco l’ha accontentata “Non lo so. È leggermente piccante, un po’ salato, cremoso e scivoloso come se fosse gommoso”
“Tesoro, pensi che ti piacerebbe succhiare un cazzo qualche volta?”
“No tesoro, non ho assolutamente alcun desiderio di succhiare il cazzo di un altro ragazzo. Però mi piace guardarti mentre lo fai”
“Fate!” ha detto maliziosamente lei e lui “Qual era la tua parte preferita?”
“Mi è piaciuto vedere le tue labbra attorno alla testa del suo cazzo. Il colore della testa del suo cazzo e delle tue labbra era quasi lo stesso. Non posso dirti quanto fosse bello, erotico ed eccitante”
“Cos’altro?” ha chiesto lei.
“Mi è piaciuto anche quando hai alzato lo sguardo e i nostri sguardi si sono incontrati mentre gli succhiavi il cazzo. Condividere il contatto visivo con il cazzo di un altro uomo in bocca, era come se condividessimo quel momento di piacere”
“Piuttosto, qual era la tua parte preferita, Federica?”
“In questo momento, questa è la mia parte preferita. Stare sdraiata qui a farmi baciare e farmi leccare la sborra. Guarda che ‘è una piccola goccia lì, ummmm, sì è proprio lì, ohhh sei proprio bravo. Ecco vedi questa è la mia parte preferita. Non posso credere di aver appena succhiato un ragazzo ed ora sono sdraiata qui a parlarne con mio marito condividendo la sua sborra e discutendo del suo gusto. Tutto questo mi rende incredibilmente eccitata. Faresti meglio a tirarmi giù le mutandine e leccarmi la figa. Ci vorranno solo pochi colpi di lingua per farmi venire. Dopo che mi hai fatto venire, succhierò anche te. Ti confesso che l’idea di succhiare due ragazzi nella stessa notte mi rende così eccitata ed ho una voglia pazzesca. Per favore, tesoro, tirami giù le mutandine, dai!”

12
2

2 Comments

Leave a Reply