Una settimana di passione

Un giorno i miei genitori arrivano presto, con il primo treno: sono partiti all'alba. Fanno tutto da soli, prendono un taxi e sono dietro la porta di casa che io mi sono, praticamente, appena svegliato. Mia moglie Giulia è in clinica da ieri: mancano pochi giorni, forse ore, perché metta al mondo il nostro primo figlio. Mio padre, Franco, e mia madre, Monica, si sono precipitati per non mancare il momento in cui saranno nonni e perché: "Come faresti da solo in casa, senza nessuno che ti aiuti, povera stella!" come ha detto mia mamma al telefono. Loro si sistemeranno [...]