Leggi qui tutti i racconti erotici di: giocatore

Questo racconto si basa sulla storia che una lettrice mi ha raccontato via email, ovviamente la protagonista del racconto ha un nome di fantasia, ma la storia è una storia vera

Monica è una ragazza neo 18 enne abita nel Nord Est dell’Italia da circa un paio d’anni l’estate lavora presso un bar per pagarsi gli studi vorrebbe studiare a Roma ma i genitori non possono permettersi di pagarle gli studi a Roma cosi lei per facilitare la cosa si era trovato un lavoro.
Lavorava solo di sera in mini gonna lei non aveva un fisico da modella ma non era neanche troppo brutta, tanto che il titolare del bar le faceva in continuazione battutine sul suo culetto sodo e tondo e lei sorrideva ogni volta che sentiva una battuta spesso sussurrate al suo orecchio, una sera sul finire dell’estate Monica si dovette fermare perché una collega mancava e lei doveva prendere il suo posto fino alla fine delle pulizie, mentre puliva i divanetti si senti presa da dietro si girò ed era il titolare che le aveva messo le mani sulle chiappe del culo, lei gli sorrise senza dire nulla e si rimise a pulire il tavolo, pensava che si sarebbe tolto mentre lui la prese per i fianchi ed iniziò a spingere con il suo bacino contro il suo culo, lei si girò nuovamente sorrise ancora e si morse il labbro inferiore mentre sentiva che il cazzo del principale si stava indurendo, subito dopo senti il principale che le alzava la minigonna le abbasso le mutandine ne e gli mise la faccia tra le natiche iniziano a leccarle il culo e la fica mentre lui leccava lei iniziò ad emettere dei gemiti, le stava piacendo quello che il principale le faceva lei era vergine, e non aveva mai avuto nessun contatto con i ragazzi dato che i suoi genitori erano parecchio rigidi e non le avevano mai permesso di avere amici maschi, ma aveva sentito le sue amiche che raccontavano le avventure che avevano avuto, passarono una decina di minuti da quando il suo principale aveva iniziato a leccarla senti che si stava slacciando i pantaloni poi senti che si fermava di leccare e che stava posizionando il cazzo sulla sua fica fradicia lei strinse i denti e senti che il cazzo si stava facendo largo tra le piccole labbra, emise dei piccoli lamenti poi iniziò ad emettere gemiti di piacere il principale a quel punto diede un colpo di reni e fece entrare tutto il cazzo nella sua fichetta ormai fracida di umori lei emise un piccolo urlo di dolore poi si rilasso ed il principale inizio a scoparla con vemenza e a sbattere con il suo bacino contro quel culetto tondo poi la invitò ad alzarsi con il busto ed infilate le mani sotto la magliettina le posiziono sui seni lei aveva due piccole pere una seconda di seno e lui due mani enormi che conteneva il seno senza problemi presi i suoi seni lui cominciò a martellare la sua fica che si bagnava di più ad ogni colpo, poi le sfilo il cazzo dalla fica le sfilò le mutandine la prese in braccio la poggiò al muro e le infilo nuovamente il cazzo in fica, lei emise un urlo misto a dolore e piacere la sua fica era ancora stretta e seppur molto bagnata il fatto che le avesse messo il cazzo dentro in un sol colpo le fece sentire dolore ma anche molto piacere, lui iniziò a farla salire e scendere dalla sua verga baciandola sul collo e sulle orecchie poi le urlo in un orecchio che la stava per inondare e lei non fece in tempo a dirgli che non era protetta perché lui esplose in una sborrata molto copiosa tutta dentro la fica, quando lui lo estrasse e la poggiò a terra lei si sentì il liquido che le scendeva dalla fica e le colava sulle cosce, lui le passo dei fazzoletti e lei si pulì lui la baciò dicendole che era stato fantastico, lei lo guardò sorrise lo guardò e gli disse è piaciuto molto anche a me.
Quella sera tornò a casa molto contenta, aveva perso la verginità aveva provato il piacere del sesso e forse aveva trovato anche il modo di pagarsi gli studi a Roma senza gravare sui suoi genitori, d’altronde lui aveva 57 anni e lei 18 quindi lui poteva essere quello che l’avrebbe potuta aiutare le bastava farsi scopare ancora.

Per critiche suggerimenti e altro ancora potete scrivermi a giocatore2019@libero.it

5
5

Lascia un commento

5
5