Cap 4. Piacere é potere

Non credo che tu sia nella posizione di poter parlami cosí. Vedi di moderare il linguaggio o saró costretto a punirti! E non sono sicuro che la punizione sia di tuo gusto – Sorrido – Ho qualche dubbio ma se vuoi possiamo scoprirlo subito! - Ti dico sussurrando a pochi centimetri dall’orecchio. Per qualche secondo mi distraggo nuovamente guardando il tuo corpo profumato e nudo, appena lavato e pronto a ricominciare l’avventura: il collo allungato e elegante, i seni che si sollevano ritmicamente seguendo il tuo respiro intenso e profondo, il tuo ventre liscio e profumato, le tue gambe svelte [...]

Cap 3. La sfida

Ti seguo e entro, butti la borsetta nel mobile dell'ingresso allo stesso tempo che chiudo l'uscio. Ti dirigi a grandi passi verso il salotto e mi dici quasi distratta: -Serviti pure quello che vuoi, anzi preparane uno anche a me, andrá benissimo quello che scegli tu. - Il sorriso con cui concludi la frase é tutto un programma, osservo il mobile-bar e vedo solo bottiglie di cristallo cesellato senza nessuna etichetta. Mi distraggo solo un attimo con questo dettaglio e sei giá sparita in fondo al piccolo corridoio. La casa é bella, spaziosa, con grandi finestroni ceh danno sulla profonda [...]

Paul

Prefazione: I fatti narrati sono realmente accaduti a me. Nomi e luoghi sono stati alterati. Questo racconto è già stato pubblicato a puntate sul mio blog: affaridilettevoli.blogspot.it. —------------------- "Sei tedesca?" Aveva attirato così l'attenzione di Elle mentre saliva la scala a chiocciola della safari boat per andare alla cabina che le era stata assegnata: doppia ad uso singolo,i privilegi del viaggiare da sola. "Ni: ti spiego più tardi" risposte a Paul, un uomo maturo decisamente abbronzato che dimostrava meno anni dei suoi coetanei affetti da vistosa pancia e quasi totale assenza di cura per se stessi. A Elle rimase il [...]

Di |2022-07-18T02:05:07+02:0022 Luglio 2022|Erotici Racconti, Racconti Erotici, Tradimento|

Cinzia la collega di mamma

Era l'estate più bella, la prima con la patente e anche se non avevo una macchina mia, mamma mi faceva usare la sua e per me era il massimo. Pensavo già a quante scopate mi sarei potuto far li...Mi sentivo il padrone del mondo. Le sere si girava per i lidi, fuori dalle discoteche, dalle piazze in cerca di ragazze con gli altri segaioli dei miei amici ma.....era sempre un "scusa vuoi fare un giro?".."ciao, come ti chiami?".."wau, sei fantastica!!"..e mai nulla di più..ma gli ormoni erano in delirio. Di giorno in spiaggia tutto quel ben di Dio che la [...]

Di |2022-07-18T02:03:29+02:0021 Luglio 2022|Racconti Erotici, Racconti erotici sull'Incesto|

Le cagne italiane nella villa dei sessantenni e debutto nel club malfamato

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com Dopo la firma del contratto le ragazze vennero portate in un grande albergo londinese dove sarebbe stato spiegato quale sarebbe stata la loro destinazione finale. Jessica e Manuela spiegarono loro che quelle che durante la selezione avevano ottenuto un risultato migliore sarebbero state destinate ai club con la migliore clientela, mentre quelle che si erano dimostrate peggiori sarebbero state destinate a una clientela di più basso livello e fu ribadito che coloro che avrebbero disubbidito sarebbero state liquidate senza nessun compenso. Jessica e Manuela cominciarono a parlare della destinazione a quelle che [...]

le due cagne italiane nella villa dei ricchi sessantenni e fine loro libertà 3

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com Per Jessica e Manuela l’esperienza del club lesbo fu abbastanza traumatico, quindi la ricerca delle schiave e per liberarsi da quel gioco e iniziare a guadagnare come promesso da me e Jack doveva incominciare al più presto. Decisero di affittare un appartamento e un ufficio a Milano, dove tra modelle, aspiranti modelle, attrici, aspiranti attrici c’erano diverse prede possibili per i loro scopi. Cominciarono mettendo annunci su svariati siti internet che cercavano delle escort di alto bordo soprattutto tra modelle, attrici o aspiranti tali per un lavoro molto ben retribuito. Le ragazze [...]

la schiava bianca nell’harem arabo(primo capitolo)

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com Francesca ha passato tutto il giorno a farsi coccolare in una SPA, poi ha proseguito il viaggio in un negozio di abbigliamento di lusso specializzato in abitini succinti e sexy. Amava i giorni in cui poteva fare la ragazza splendida, viziata. Poteva ottenere qualsiasi cosa e da chiunque l’avesse voluta. La sua routine sociale di solito prevedeva di andare in un paio di club il mercoledì, il venerdì e il sabato. La maggior parte della notte consisteva in bere, parlare molto, spettegolare, ballare e mangiare. Era un ottimo posto per socializzare, farsi [...]

le due cagne italiane nella villa dei ricchi sessantenni e fine loro libertà 2

chi mi vuole contattare può scrivere a padronbastardocontatti@gmail.com Dopo qualche giorno di tranquillità passato all’aria aperta della campagna inglese, tra sport equestri e passeggiate, cominciò per Manuela e Jessica quell’attività che le era stata descritta durante la cena. Le ragazze vennero portate con una macchina con i vetri oscurati a Londra dove sarebbero state l’attrazione principale della riapertura di uno dei club bdsm: era però un club molto particolare frequentato solo da donne quindi in grande maggioranza lesbiche. La sera tardi vennero portate nel club e avevano intuito che il pubblico era costituito soprattutto da sadiche mistress che in seguito [...]

AMICHE? Capitolo 5 – GIULIA

AMICHE? - capitolo 5 Da dove può partire Giulia per cercare la cugina, non lo sa neanche lei, la polizia ha già vagliato cellulare, computer, amiche senza nessun risultato concreto. La ragazza non sa che pesci prendere. Comincia ad andare nei locali più frequentati sperando di trovare qualche indizio, quelli che solitamente nessuno riferisce alle forze dell’ordine. Batte ogni pista possibile, tutte quelle che le vengono in mente, come una trottola percorre la città in lungo e in largo senza risultato, i suoi zii ogni giorno che passa sono sempre più disperati, specialmente sua zia. Parla più volte con il [...]

Valeria e Massimo capitolo 1

“Si amore ingoialo tutto” sussurrai all’orecchio di Valeria mentre mi stava spompinando. Avevamo entrambi 22 anni, studenti fuori sede, ospiti in collegi dove non era consentito l’accesso alle stanze agli ospiti. Da oltre un anno stavamo insieme ma per fare sesso era molto difficile. Qualche volta ci prestavano l’auto o nei weekend in cui ci fermavamo un amico ci lasciava le chiavi dell’appartamento in cui stava. Gli ormoni però giravano a mille, avremmo scopato almeno tre volte al giorno ed invece, nelle settimane in cui nessuno ci dava ospitalità ci dovevamo arrangiare. Erano tre settimane che non avevamo avuto accesso [...]

Di |2022-07-12T00:08:45+02:0017 Luglio 2022|Racconti Cuckold, Racconti Erotici, Sensazioni|
Torna in cima