Circa padronebastardo

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora padronebastardo ha creato 27 post nel blog.

le due cagne italiane nella villa dei ricchi sessantenni e fine loro libertà 1

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com In Agosto sono solito fare le vacanze nella villa nello Yorkshire di Jack un mio carissimo amico londinese. Lui è un noto avvocato ex deputato alla camera dei comuni, mentre il padre è un ex ministro con parecchia esperienza internazionale. Due anni fa successe qualcosa di realmente strano: vedemmo arrivare il babbo del mio amico insieme ad alcuni suoi soci storici accompagnati da due sventole pazzesche che dal modo di atteggiarsi e porsi si vedeva chiaramente che facevano parte della plebe e non erano né clienti, né dipendenti dello studio. La cosa [...]

la mia nuova schiava cinquantenne 2

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com Il giorno dopo Maria mi scrive mentre si trovava in ufficio e le chiesi se le colleghe e i colleghi la guardavano. Lei mi rispose di si e che era inevitabile essendo vestita come le avevo ordinato: tacchi alti, calze nere e minigonna. Le chiesi poi se fosse eccitata da questa situazione. Lei mi rispose di si e che immaginava di essere nel mezzo di un’orgia con tutti loro, una cosa che la brava moglie, madre di famiglia e segretaria non avrebbe mai pensato potesse succederle Le chiesi se la guardavano anche [...]

la mia nuova schiava cinquantenne

chi mi vuole contattare può scrivere padronebastardocontatti@gmail.com La mia amica e schiava Francesca proprietaria di una nota boutique nel centro di Milano, mi raccontò che una signora sui cinquantanni che aveva sempre comprato vestiti scialbi e poco apparenti di punto in bianco aveva cominciato a comprare vestiti sempre più appariscenti e sexy e mi fece notare chissà cosa c’è, magari il suo matrimonio era in crisi e stava cercando di ravvivarlo vestendosi più sexy. Le ordinai di capirci qualcosa di più e di mandarmi una foto della signora così per curiosità. Qualche settimana dopo mi scrisse su WhatsApp che aveva [...]

Giorgia la manager schiava 5

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com Dopo quella prima sessione dissi a Giorgia la manager schiava che mi sarei fatto sentire io per telefono, ma che non sarebbe successo subito, in quanto dovevo partire per un viaggio di lavoro anche se in realtà non era vero e volevo solo far decantare la situazione e tenere Giorgia in tensione. Dopo due settimane la chiamai e lei fu felice di risentire il suo padrone, tanto felice che mi disse che pensava di essersi comportata male durante la prima sessione, di non essere stata all’altezza e che avessi deciso di abbandonarla. [...]

Giorgia la manager schiava 4

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com Nei giorni successivi alla punizione della spugna di ferro sentii solo telefonicamente Giorgia la manager schiava che mi pregava piangendo di permetterle di applicare una crema alla passerina che le briciava in modo lancinante specie nei primi giorni. Questo capitava soprattutto quando doveva andare in bagno, infatti quando faceva pipì il liquido caldo dell’urina passando per le pareti irritate le faceva sentire le stelle e la sofferenza era tremenda. Giorgia, la manager schiava ammise che mai più si sarebbe permessa di violare la castità forzata, in quanto mai più voleva passare per [...]

Giorgia la manager schiava 3

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com Mancavano due giorni al ritorno a casa e al momento in cui Giorgia avrebbe subito la punizione per aver violato la castità forzata e dagli sms che mi scambiavo di tanto in tanto con lei si capiva l'ansia e l'inquietudine di non capire come avrei utilizzato quel strumento comune e anche banale con cui si pulisce lo sporco più ostinato per punirla. Ritornata dalle vacanze che le avevo reso un inferno con l'obbligo della castità forzata, Giorgia viene a casa mia con la spugna di ferro delle pentole per subire la punizione [...]

Giorgia la manager schiava 2

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com Qualche giorno dopo Giorgia la manager schiava sarebbe dovuta partire per le vacanze, come ogni anno quindici giorni in un campeggio di Rimini. Le ordinai che avrebbe dovuto stare in castità forzata per tutta la vacanza, ossia non poteva né scopare col marito, né masturbarsi, né toccarsi, né darsi piacere in alcun modo. Giorgia mi disse che per quanto riguardava il marito non ci sarebbe stato nessun problema, Invece il divieto anche di toccarsi e masturbarsi sarebbe stato molto duro data la mole di bei ragazzi che popolavano quelle spiagge e che [...]

Giorgia la manager schiava 1

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com Giorgia è una donna normale, quasi banale del Friuli operoso e dinamico. Una donna tutta casa e famiglia anche se con grandi capacità professionali, determinazione e di leadership fuori dell’ordinario. Nulla di lei e della sua vita può far pensare a una donna trasgressiva. Da giovane infatti la sua vita era segnata dalla scuola, dall’oratorio, dall’azione cattolica e mai da nulla di trasgressivo. In questo ambito conosce Marco e dopo un po’ si fidanzano e poi si sposano. Lei appena laureata viene assunta da una grande azienda di articoli sportivi come assistente [...]

la festa di carnevale: sessione bdsm con Monica

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com Monica durante la festa di carnevale era stata aggiudicata a un uomo sulla sessantina famoso per essere sadico e perverso ed essere sposato con una famosa schiava molto grassa con cui un uomo normale farebbe fatica ad andare, ma lo aveva attirato il suo masochismo peraltro rivolto solo agli uomini, mentre nei confronti delle donne era altrettanto sadica. Monica guardava con uno sguardo di disgusto la donna che aveva una pancia schifosa e si domandava come un uomo di quell’elevato livello sociale si fosse potuto sposare con una persona del genere. La [...]

la festa di carnevale: l’asta

per chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com L’asta il giorno della festa di carnevale il cui ricavato sarebbe stato devoluto completamente in beneficenza ebbe luogo nel primo piano della villa dove si trovava un enorme salone. Al centro della sala vi era un tavolo con un leggio per il banditore e un palco su cui si sarebbero esibite le ragazze oggetto dell’asta. Tutto intorno furono sistemate delle poltrone per i partecipanti all’asta. Le ragazze oggetto dell’asta erano cinque Monica per aver portato un coniglietto impotente alla festa, invece Giorgia e le altre tre ragazze Francesca, Elisabetta e Marika [...]

Torna in cima