;

Come ho incasinato la mia vita. Cap. 10

2 0

Il cervello maschile è veramente un rebus.
Si dice che le donne sono complicate, e sicuramente è vero, ma i maschi sono in preda agli ormoni almeno quanto le controparti del gentil sesso.
Tornato a casa dall’ultima umiliante lezione infertomi da Antonio ero quasi pronto a confessare tutto, mi odiavo e mi maledicevo con tutto me stesso per quanto la storia fosse progredita oltre ogni ragionevole limite…
Pur di salvare Federica ero pronto a immolarmi, e quel disgustoso bastardo sarebbe dovuto cadere con me.
Ma poi il coraggio su due piedi non ce l’hai. Guardare negli occhi tua moglie e confessare ciò che hai fatto e lasciato fare… beh, quello è tutto un altro paio di maniche…
e magari rimandi… anche perché così ti studi meglio le parole…
E il tempo ti cicatrizza i ricordi…
Federica con me è sempre molto dolce, forse anche per i sensi di colpa, e ti fa sentire ancora più verme…
E cominci a pensare che in fondo Antonio non ti scoccerà più…
Che lei ha bisogno di godere, e che ormai non sei più in grado di soddisfarla…
Le palle ti si riempiono di nuovo, il cervello torna ai brutti ricordi con un altro approccio…
E il tuo peggior nemico torna ad essere l’uomo dalla quale pendi come un cagnolino…
E l’idea che lui la monti come un toro e il pensiero del suo seme dentro di lei, anche con le più inevitabili conseguenze…
E tutto si spegne.
E un altra pietra sulla via della mia umiliazione viene posata…
3 giorni.
Questo è il tempo che ci è voluto per farmi assorbire ciò che è successo.
Esattamente il tempo che Antonio ci ha messo a farsi vivo di nuovo.
Mi ha mandato un nuovo video.
Stavolta non fa vedere l’atto sessuale in se per se, ma solo il “risultato”…
Il culetto di Federica a pecorina, bello, tondo e sodo…
Le sue mani che lo tengono ben aperto e un grosso rivolo di sperma che cola dalla sua vagina verso l’interno delle cosce.
Un rivolo bianco e denso…
E le voci di loro due che sghignazzano…
Federica ormai è sottomessa a lui, gli concede pure di riprendere certe scene…
Che poi se ci penso, il fatto che gli concede di venirle dentro è anche più grave…
In ogni caso il video conferma ancora una volta che i due sono in una fase di infatuazione in cui una mia uscita di scena non farebbe altro che spingerla ancora di più fra le sue braccia…
I giorni successivi mi arriva un altro video, stavolta intero, che Antonio mi ha girato tramite pennetta usb.
Il sesso è ormai molto intimo.
I due si baciano con passione, parlano come una coppietta…
Federica gli dice che ha dolore alla pancia, che a giorni dovrebbe tornarle il ciclo e lui le risponde che vorrebbe fare un figlio con lei.
La risposta è negativa, ma non è che si sia incazzata.
Non è che gli ha mollato un ceffone…
Ha declinato l’offerta ma sembrava quasi dispiaciuta.
Che succederebbe se Antonio le facesse vedere il video in cui gli chiedo di inseminarla?
Si convincerebbe pure lei?
Ho il cazzo che mi esplode a fare certi pensieri, faccio fatica a ragionare con la mente lucida.
In ogni caso lei lo lascia di nuovo venire dentro di se.
Ormai è un finale fisso.
L’atto sessuale è passionale e intenso.
Fanno l’amore.
È come una coltellata constatare questa cosa.
Ma tutto questo idillio fra loro arriva inevitabilmente ad un punto di rottura.
Antonio per diversi giorni non ha potuto vederla.
So solo che a Federica intanto è tornato il ciclo e che a casa è nervosissima, mentre solitamente dopo essere stata con lui è fin troppo dolce e servizievole.
Da lui non mi arriva come al solito uno spezzone di video o un commento, ma solo una frase piuttosto enigmatica:

“Sto per incularla come merita.
Domani pomeriggio lasciami casa libera.”

Ho provato a chiedere spiegazioni ma non mi ha risposto.
Ho chiesto allora a che ora dovevo andare via e mi ha detto primo pomeriggio e di tornare tardi…
Mi chiedo cosa diavolo sia successo, ma non ho nessuno a cui chiedere.

“Hai un video di oggi?”

Provo allora questo altro approccio.

“Si.
Ma non so ancora se fartelo vedere…”

Poi si disconnette.
È un’ulteriore conferma che sia successo qualcosa.
A cena Federica non ha voluto toccare cibo, era assente e faceva fatica a sostenere una conversazione.
Mi ha detto che ha avuto una brutta notizia, ma non è il caso di parlarne, io anche considerando che conosco l’argomento capisco e convengo che è inutile insistere e scavare, anche se forse è ciò che Federica vorrebbe.
Probabilmente se la portassi con dolcezza a parlare si scioglierebbe e finirebbe per confessare tutto.
Ma quando dico che il cervello maschile è complesso intendo proprio questo.
Oramai ragiono con le palle, peraltro di nuovo piene…
Voglio andare avanti con questa storia, quindi fingo di comprendere le sue ragioni e con una frase di circostanza la lascio a friggere nei suoi guai.

Il pomeriggio dopo mi incontro con Antonio all’albergo dove mi ha inculato.
Considerando che dovrò stare tutto il pomeriggio fuori casa non potrei aspettare in macchina in giro…
Lui mi dice che ha insultato Federica e che apparentemente hanno rotto.
In realtà lui ha appena cominciato a fare il suo gioco.
Oggi sarebbe andato da lei e le avrebbe dato ciò che merita.
Ricordando la durissima lezione che ha inferto a me, so cosa le farà passare e posso intuire anche la tattica.
È uno schema che ha già utilizzato su di me con pieno successo.
Alla fine mi da una chiavetta usb con il video del loro litigio, per passare il tempo…
Mi avvisa che il video che farà oggi sarà una sorpresa.
Mi strizza l’occhio con fare da piacione e se ne va, lasciandomi confuso.
Non so cosa voglia fare con tutto questo tempo a disposizione.
Fede ha ancora il ciclo, lo so per certo.
Anche se vuole incularla prima o poi dovrà finire…
Non ho la forza mentale per aspettare.
Inserisco subito la chiavetta nel televisore e accendo il video.

…………………………

Noto con stupore che sono a casa mia stavolta.
La fotocamera è stata posizionata sulla scrivania e riprende perfettamente il letto per intero.
Non capisco davvero come sia possibile che Federica gli conceda di fare video così compromettenti.
Non ha senso.
O è troppo convinta che non la sputtanerà, ma oggi dovrà pentirsene amaramente, o è già stata ricattata e ha dovuto sottostare a questa cosa, che per lei dev’essere stata percepita come una tollerabile perversione, apparentemente innocente…
Ma anche in questa ipotesi, oggi si ritroverà nella tela del ragno.
In ogni caso non ha problemi a dare piacere ad Antonio.
Sono allungati a letto, lui al posto dove dormo io, lei acciuccata sul suo pube intenta a muovere con maestria la testa e la bocca.
Antonio poco dopo le dice che vuole scoparle il culo visto che ha il ciclo.
Lei si nega e gli dice che dovrà accontentarsi della bocca.
Antonio insiste e lei insiste che non glielo darà.
Posso vedere una dura espressione sul  suo volto.
Una espressione che purtroppo conosco molto bene, poiché sintetizza perfettamente tutta la cattiveria e la determinazione di cui è capace.
Immediatamente la prende per la nuca e glielo spinge in gola.
Non la lascia più libera di fare come vuole, ma la forza a prenderlo in gola.
Federica non ama particolarmente sentirsi obbligata a fare una cosa, cerca di sottrarsi alla presa, ma lui la tiene con forza e continua imperterrito nonostante sia chiaro che così facendo mia moglie gli si metterà contro.
Vedo che non riesce a contenere i conati di vomito, ha gli occhi tutti rossi e lacrimanti.
Gli viene concesso di respirare ma Antonio subito pretende che gli succhi i testicoli.
Federica è incazzata nera, gli dice che può farsi una sega, che non vuole continuare.
Il suo tono non è convincente…
Antonio ridendo le dice che sa che le piace, e che continuerà come vuole lui.
Pare che sia proprio così, perché mia moglie nonostante tutto si dedica a leccargli le palle, mentre con la mano stimola il grosso cazzo turgido del suo amante.
Antonio geme che ha le palle piene, e che ha aspettato la sua boccuccia in questi giorni…
Per poter sborrare liberamente nella sua gola, e che a lei sarebbe piaciuto ingoiarla tutta…

Federica continua a massaggiare le palle ad Antonio, apparentemente senza reazione alle sue parole…
Gli imbocca ora i testicoli, ora il cazzo, alternando leccatine all’asta e al perineo…
Antonio gode come un maiale, senza preoccuparsi di tenere bassa la voce o di contenere gli epiteti che lancia a mia moglie.
Poi si siede e spinge la testa di Federica fra le sue gambe.
Il cazzo gli dovrebbe essere arrivato alle tonsille per quella che è la sua posizione.
Le infila una mano nei pantaloni e si capisce dalla forma sotto la stoffa che è rimasta in alto, probabilmente a giocare con il suo culetto…
Vedo Federica che cerca di sottrarsi, non capisco se sta cercando di respirare e con il cazzo in gola non riesce ed ha i conati di vomito o se è per il dito o le dita che quel maiale le sta infilando nel culo.
Fatto sta che poco dopo Antonio comincia a insultarla avvisandola che avrebbe sborrato e non si sarebbe tolto finché non l’avrà riversata tutta sulle sue tonsille…
Lo vedo mentre tutto agitato e scomposto comincia a gridare con la sua voce da porco, lasciando intuire che ad ogni urlo ne deve corrispondere un fiotto di sborra in fondo alla gola di mia moglie.
Non posso vederne il viso ma posso intuire tutto il suo disagio, con uno o forse più dita nel culo, senza poter respirare e con la testa bloccata tra le gambe di quello stronzo, che tra l’altro le sta pure riempiendo la gola di  sperma…
Lo vedo da come spinge con le braccia per divincolarsi che è al limite…
Antonio ha uno sguardo beato in viso e del fatto che mia moglie sia in difficoltà non gliene fotte un cazzo.
Se la prende comoda e finisce di schizzare senza permetterle di liberarsi.
È la prima volta che usa questo modo di fare con lei, fin’ora è sempre stato dolce e passionale e sono sempre sembrati innamorati o comunque molto affiatati.
Mi crea fastidio e dolore vedere la mia dolce mogliettina abusata in quel modo.
Anche perché non lo meritava, è sempre stata docile e accondiscendente con lui…
Quando finalmente Antonio la lascia libera di ritrarsi ha un attacco di tosse violentissimo in cui finisce per sputare tutto lo sperma che aveva in bocca.
Solo dopo diversi minuti di tosse incessante e lacrime agli occhi, non appena le è stato possibile parlare lo ha mandato a fare in culo ordinandogli di uscire da casa sua.
Antonio con tutta la calma del mondo le risponde che non ha gradito che ha sputato il suo sperma e che lo avrebbe dovuto ripulire, ma ormai Federica è incazzata nera e gli tira uno schiaffo.
È stata questa la mossa che ha fatto definitivamente uscire allo scoperto quel bastardo.
Con uno scatto le ha preso la testa e gliel’ha schiacciata contro la chiazza di sperma e saliva che aveva sputato sul letto.
Con voce dura e fredda l’ha minacciata che da quel momento non doveva più succedere una cosa del genere, che è solo una troia e se avesse di nuovo provato a farlo incazzare l’avrebbe sputtanata per tutta la città con i video che avevano girato, cominciando da me.
Federica è rimasta immobile per la paura, si è limitata solo ad annuire…
Antonio le ha ordinato di leccare lo sperma ancora sul suo cazzo ormai floscio e lei ha eseguito l’ordine senza fiatare.
Al che lui l’ha avvisata che l’indomani le avrebbe rotto il culo seguito da un rude smanacciamento al suo bel sederino…
Federica ormai è completamente succube, vuoi per lo shock, vuoi per le minacce sembra essere completamente impietrita dalla paura e subisce tutto ciò che il suo aguzzino le fa.
Poi non contento, Antonio si fa consegnare il cellulare e copia dei numeri su un foglietto, minacciandola che oltre che a me avrebbe mandato i video anche a loro…
È l’ultimo tassello della sua trappola, che del resto lo mette anche al riparo dalla possibilità che Federica possa confessarmi tutto e uscirne senza conseguenze.
Il video si interrompe poco dopo facendomi piombare in un silenzio irreale e devastante.

……………………………….

Sono esterrefatto.
Mi sento profondamente in colpa per quanto ha dovuto subire Federica per colpa della mia perversione.
Ho subito anch’io la malvagità e i metodi aggressivi di Antonio, ma pagare sulla propria pelle i propri errori è diverso che farli pagare ad altri.
Posso immaginare lo stato d’animo in cui deve essersi sentita mia moglie quella sera, le sue paure, l’insicurezza su quello che sarebbe stato il suo futuro con me…
Il fatto di averla lasciata senza conforto mentre era evidente che volesse sfogarsi… il solo pensiero mi genera un morso allo stomaco che mi fa venire la nausea.
Federica si è aperta completamente ad Antonio e lui l’ha disprezzata e gettata come carta igienica.
Ha rifiutato la possibilità di averla come amante per poterla trattare come una puttana, umiliarla e schiacciarla…
Al pensiero di quanto lei fosse dolce con lui…
Di quanto gli fosse dedita…
Una dedizione che non ha mai avuto neanche nei miei confronti…
Mi viene addirittura da piangere, per quanto ovviamente non fosse del tutto senza colpe.
Mi ridesto al pensiero che in questo momento Antonio potrebbe stare infliggendole un’altra terribile lezione.
E mi sento improvvisamente sia eccitato che in ansia.
Cosa avrei trovato al mio ritorno a casa?
Una donna completamente spezzata o una donna abbastanza forte da sopportare la sua nuova condizione?
Rimango oltre un’ora in silenzio, nella spettrale solitudine di questa stanza d’albergo.
Quiete che viene rotta solo da un messaggio sul cellulare.
È un video di pochi secondi mandato da Antonio.
Riconosco Federica a pecorina sul tavolo della cucina che si tiene il culo aperto, tutto arrossato e slabbrato.
Non posso vederla in viso, non posso sapere se è stata spezzata.
So solo che non ha potuto sottrarsi al suo aguzzino, e che ormai ha vinto lui.
Ha completamente distrutto le nostre vite…
Da un pompino fatto un po’ per gioco, un po’ per caso a tutto questo…
Chi avrebbe mai potuto immaginare tutta questa cascata di eventi…
Dopo un’altra oretta mi arriva un altro messaggio di Antonio.

“Ho fatto.”

Molto secco…
Direi laconico.
Come se avesse dovuto fare una sgradevole commissione o avesse una incombenza non più rimandabile…
Complessivamente sono stato oltre tre ore in questa stanza per permettere a lui di fare il comodo suo con mia moglie…
Sono complice di questa merda, ma nonostante tutto non riesco a condannarmi e non riesco a non eseguire i suoi ordini.
E la cosa che più mi schifa e che non riesco neanche a non eccitarmi al pensiero di quello che stia succedendo.
Mi avvio verso casa e all’arrivo ormai sulla soglia della porta cominciano ad arrivare dei messaggi.
Vado a vedere e scopro che sono video, alcuni più lunghi di altri.
Perlopiù tutti sui tre minuti o poco più.
Ma anche uno da oltre dieci minuti.
Non ho avuto la possibilità di guardare i video poiché ormai ero arrivato a casa e Federica poteva essere in prossimità della porta o avermi visto arrivare.
Quindi chiudo whatsapp, spengo lo schermo del telefono  ed entro.
Federica è in bagno, sento il suono della doccia.
Sono tentato di aprire un video, ma non sarebbe la mia routine normale.
Decido quindi di andare in camera a spogliarmi e cambiarmi con abiti più comodi.
Federica mi raggiunge poco dopo.
Mi saluta con un tono di voce triste.
Anche il suo viso è triste, ma alla mia richiesta di cosa fosse successo la sua unica risposta è stata:

“Niente.
Il ciclo sto mese è molto doloroso…
Mi fa male la pancia… non mi sento bene.”

Abbassa subito lo sguardo.
Non riesce a sostenere lo sguardo coi miei occhi.
Poverina, deve essere un brutto momento per lei.
Mi avvicino e mi viene normale abbracciarla forte forte.
Lei si lascia andare e mi stringe a sua volta con forza.
Non ci siamo detti niente, ma è come se avessimo parlato e ci fossimo confidati, ma terminato l’abbraccio siamo tornati soli e abbandonati ai nostri problemi.

Impossibile a cena affrontare una discussione un po’ più articolata.
Entrambi persi nei nostri pensieri, ognuno coi suoi dubbi e col cuore pieno di timori per le conseguenze della situazione in cui ci siamo cacciati.
Mi chiedo solo se anche lei, da donna, sia segretamente eccitata, come me, al pensiero di tutto ciò che è successo.
Dopo cena Federica è voluta andare subito a letto, ci siamo visti la tv abbracciati e ci siamo addormentati mano nella mano come non succedeva da quando non eravamo fidanzatini…

La mattina mi sono svegliato prestissimo.
Il mio primo pensiero è stato vedere i video che mi ha mandato Antonio.
Complessivamente ci sono 6 video.
Uno lungo, tre da tre minuti e rotti e due da poco più di un minuto.
Decido di aprire prima quelli più brevi.
Ne apro uno a caso:

…………………………………..

La scena parte con Federica in ginocchio affianco al tavolo in cucina.
Antonio a giudicare dall’inquadratura è in piedi e tiene il cellulare in mano, rivolto verso il viso di mia moglie.
Ha pianto.
Ha gli occhi rossi e il viso stravolto.”
Non ha il solito guizzo felice nello sguardo, quello che aveva sempre la sera dopo che aveva passato del tempo col suo amante.
È triste e umiliata, sta sulle sue, rassegnata ad aspettare la successiva umiliazione di Antonio.

“Apri la bocca e di Aaahh…”

È la sua voce a rompere il silenzio.
Federica apre la bocca, ma rimane in silenzio.
Antonio non accetta variazioni:

“Di AHHHH HO DETTO!”

La ammonisce duramente.
Federica obbedisce, anche se non entusiasticamente…
Antonio comincia a segarsi velocemente per iniziare poco dopo a emettere i suoi ormai familiari gemiti…
Conosco molto bene mia moglie, vorrebbe alzarsi e andarsene.
Il modo con cui guarda il suo Antonio è completamente diverso da quello degli ultimi video.
Lo odia e fosse per lei si alzerebbe e se ne andrebbe lasciandolo li come un coglione…
Ma non può farlo e deve rimanere li inginocchiata ad aspettare che quel porco si svuoti le palle.
Ha smesso di dire aaah, ma Antonio poco prima di schizzare glielo riordina.
Non fa in tempo a emettere voce che uno schizzo di sperma parte con forza e finisce in gola a Federica che deve contenere un conato di vomito.
Altri schizzi finiscono sulla sua lingua, imbiancandola tutta…
Antonio si prende il suo tempo per schizzare fino all’ultima goccia…

“Aaaaahhhh
Mi svuoto sempre benissimo con te…
Dai ingoia tutto e puliscimi il cazzo!”

Le dice quando ha finito di spruzzare.
Federica fa fatica a ingoiare.
Ha un gesto di diniego con gli occhi chiusi, ma lo sputo non è contemplato…
Strabuzza gli occhi e manda giù tutto, con un’espressione schifata in viso…
Poi guarda Antonio con disprezzo, come a volerlo far sentire in colpa.
Pessima strategia.
Quel bastardo non ha un cuore e non gliene frega niente di lei…

“Brava troia…
Quanto mi piacerebbe sborrarti in bocca davanti a quel cornuto di Lorenzo…
Fargli vedere quanto sei troia…
Succhiamelo muoviti!
Me lo devi pulire per bene…”

Federica è strenuata…
Obbedisce per inerzia, imboccandogli la cappella gonfia sulla quale si è depositata una grossa goccia bianca.
Vedo dalle guance che risucchia forte, e accenna un leggero pompino che finisce subito…
Il tempo di tirar via la cappella tirata a lucido…

“Ooohh brava…
E questo se mi girano i coglioni lo mando a tuo marito e a tuo padre…”

La scena si stacca mentre Federica tenta di opporsi, non so cosa gli ha detto, ma spero davvero che non decida di inviare questo materiale ai nostri parenti.
Sarebbe davvero devastante…

…………………………………..

Sono esterrefatto.
Mi fa male vedere Federica obbligata a fare quello che dice Antonio, ma allo stesso tempo mi eccita da morire.
Mi vengono in mente tutte le volte che l’ho pregata per fare l’amore.
Sempre senza riuscire a convincerla.
Un po’ le sta pure bene di aver trovato uno che la mette in riga…
Faccio partire un nuovo video, ma stavolta scelgo quello più lungo.
Dall’anteprima sembrerebbe che siano vestiti.
Quindi quello dovrebbe essere il primo video.

……………………………………

Il video comincia tutto nero.
Antonio ha lasciato il cellulare in registrazione mentre parlava con Federica.
Dai suoni che si sentono sta ancora fuori casa.
Infatti poco dopo si sente bussare con forza.
Si apre la porta e subito riconosco la voce di Federica:

“Vattene!
Che cazzo sei venuto a fare?
Vai via!”

“Non credo proprio.
Fammi entrare, dobbiamo chiarire una cosa…

“Ti ho detto di andare via!
Non abbiamo più niente da dirci dopo ieri…”

“Federica, vuoi che alzi la voce qui?
Davanti casa tua?
È quello che vuoi?
Benissimo!
I video che ti ho fatto li mando a tutti i miei contatti whatsapp!
Tutti!”

Il video diventa luminoso, pur senza riprendere nulla in particolare.
Probabilmente Antonio sta solo facendo il movimento di prendere il cellulare.

“Ooohhh
Eddai cazzo!
Entra, non fare cazzate…”

Gli dice Federica più cortesemente…
Antonio si accomoda.

“Cosa vuoi da me?
Lasciami in pace…
Ti sei fatto delle belle scopate, ci siamo divertiti…
Mi ci metto dentro pure io.
Ora però è cambiato tutto.
Io non voglio più tradire Lorenzo, mi sento in colpa…
Lasciami vivere la mia vita!”

Dice Federica.
Si sente una risata…

“Ah…
Quindi ora la metti sul fatto che non vuoi tradire Lorenzo?
Ma se hai più sperma mio nella fica adesso di quanto non ne hai mai avuto di tuo marito in tutta la tua vita…
Per favore finiscila con ste cazzate!
Che poi non me ne frega niente.
Ti è piaciuto fare la troia?
Adesso paghi le conseguenze.
Tuo marito ti lascerà immediatamente lo sai?
Ti tratteranno da troia tutti quanti…”

Le risponde brutalmente Antonio…

“Eddaii…”

Piange Federica…

“Lasciami in pace…
Cosa vuoi ancora da me?”

Continua lei cercando di impietosirlo…

“Non ho finito con te!
Finirà come e quando lo vorrò io.
Tu ora mi devi solo dire cosa vuoi che faccia?
Ti devo sputtanare?
È questo che vuoi?”

“NOO!
Cazzo, no…
Non farlo…
Dico, se c’è un modo…
Uno soltanto per finirla…”

“NON C’È!”

La zittisce subito…
Ora c’è silenzio… dura parecchi secondi…
È lui a romperlo.

“Poggiati sul tavolo con le mani.
Voglio sborrare…”

“Noo daiii…
Ho ancora un po’ di ciclo, non mi sento bene…”

“Che non ci senti bene è sicuro…
Vai al tavolo e poggia le mani!”

Le ordina perentorio.
Sento dei passi…
Poi dei baci.
Federica ora lo sta baciando???
Non capisco…
Forse lui la bacia da dietro… boh…
Sento lui gemere, Federica è come se non ci fosse…

“Spogliati!”
Antonio tira fuori il cellulare, ora riesco a vedere.
Federica si sta spogliando, come ordinatole…
Si gira e vede il cellulare…

“Ancora???”

Gli chiede indispettita.

“Che cazzo vuoi?
Filmo quello che voglio.
Non sarà questo video in più o in meno a farti essere meno colpevole…”

Federica ha un momento di tristezza…

“Dai…
Perché mi devi trattare così?
Non dobbiamo per forza stare litigati…”

Prova a chiedergli suadente…
Antonio le accarezza i seni e la bacia in bocca.
Federica risponde al bacio rasserenata…

“Dipende da te il tuo stato d’animo.
Io non ti tratto da troia per vendetta e non mi sento arrabbiato con te…”

“Si, ma non sei lo stesso di sempre.
Sei aggressivo, violento…
Non mi piace fare sesso così…”

Gli spiega Federica, prima di baciarlo di nuovo…
È ovvio che sta cercando di rendere il tutto meno umiliante.
E vorrebbe averlo amichevole piuttosto che aguzzino…

“Girati ora…
Voglio scoparti il culo…”

Gli risponde lui ghignando.
Probabilmente ha capito il giochetto di Federica, ma a prescindere ormai ha deciso da giorni che se lo sarebbe preso e non si distoglierá per nessun motivo al mondo…
Federica ha uno sguardo di terrore negli occhi.

“Noo dai!
Nooo, mi fa male e non mi piace…”

“E STAI ZITTA CAZZO!
Ti voglio sfondare il culo.
Se fai la brava ci metto la vaselina, sennò te lo prendo a forza… vedi tu.”

E detto questo la gira facendosi dare le spalle e le tocca il culo ben esposto…

La bacia ancora sul collo mentre la palpa sul seno…

“Non è forte il ciclo…
Possiamo scopare lo stesso…”

Gli propone Federica…
Che però viene zittita come fosse un fastidio sentirla…
Antonio la spinge a pecorina, facendola toccare con la pancia sulla superficie del tavolo.
Inquadra il buchetto del culo che a me è sempre sembrato molto stretto e non ha mai fatto provare…
Comincia a versare la vaselina e ad infilare il dito dentro per spanderla…
Non posso vedere il viso di Federica, ma vedo che è molto rigida…

“Hai detto che l’hai già preso in culo, vero?”

Le chiede…

“Si, ma una sola volta…
Mi ha fatto molto male…”

“Ok, bene…
Sai che è meglio non stringere, vero?
Ti conviene spingere, così scorre meglio.
Se saprai collaborare ti farà poco male e vedrai che godrai pure…”

…………………………..

Il video finisce così.
Apro un altro video corto a caso.
Vedo che il cazzo di Antonio è già tutto dentro…
Lo chiudo subito.
Cerco il video immediatamente successivo.
Voglio vedere la penetrazione…
Sono eccitatissimo.
Il cazzo mi sta per scoppiare e non posso fare a meno di toccarmi.
Trovo il video giusto al terzo tentativo.

……………………………

Antonio le ordina di tenere le natiche larghe con le mani.
Federica esegue in silenzio.
Altra copiosa colata di vaselina…
La spalma per bene con due dita.
Dopodiché poggia la cappella sul buchetto.
Sembra molto larga.
Sicuramente molto più della rosellina del culo di Federica…
Spinge.
Il glande si schiaccia deformandosi…
Federica piagnucola già che le fa male…
Non è ancora entrato per niente.

“Spingi fuori, non stringere…”

Le dice.
E continua a provare…
Le tira qualche sberla sul culo, poi si prende con la mano sotto la cappella e da un colpo un po’ più deciso.
Lo vedo entrare…
Federica urla di dolore.

“Rilassati e spingi fuori.
Ti conviene fare come dico io, tanto lo sai che entrerà lo stesso.
Ma ti farà molto più male…”

Senza togliere il glande da dove l’aveva faticosamente ficcato spinge di nuovo, riuscendo a penetrare abbastanza.

“Oohh ecco!
Hai visto che va molto meglio?
Lo capisco se collabori, che ti credi?”

Altre spinte, senza mai uscire…
Finché non si guadagna l’intera lunghezza del cazzo nel culo di mia moglie…
Il video finisce poco dopo che riesce a sbattere il pube sulle natiche di Federica…

………………………………..

Mai visto niente di più eccitante.
È incredibile. Riesco a riconoscere le sensazioni che deve aver provato Federica, poiché le ho sperimentate anch’io sulla mia pelle.
Ma a differenza di Federica, con me è stato molto più brutale e poi mi sembra che lei sia stata molto più brava di me a gestire la penetrazione…
Apro un altro video corto:

…………………………………

Antonio ha sicuramente preso confidenza col culo di Federica, e anche lei è molto più aperta.
Lui affonda con velocità mentre con una mano la spinge a pancia ingiù sul tavolo, tenendola schiacciata.
Si sentono dei gemiti di dolore, ma so per certo che durante il sesso anale anche quando fa molto male c’è comunque una forte componente di piacere…
Le spinte sono molto vigorose, sicuramente non facili da gestire.
Quando lo tira fuori il buchetto è irriconoscibile.
Tutto rosso e allargato…
Inquadra dentro con la telecamera, tenendo la pelle aperta per esporre il più possibile l’intestino di mia moglie…
Poi ripiomba di nuovo dentro di lei, alternandosi fra dentro e fuori…
Il video finisce dopo che gli chiede di leccargli il cazzo.

Federica si oppone un po’, ma poi deve cedere come per ogni cosa che le ordina Antonio.

“Aaahhh senti il sapore del tuo culo?
Ti piace?”

Federica scuote la testa, come a negare ma continua a succhiargli il cazzo…

“Che troia che sei.
Scommetto che sei bagnatissima in fica…”

………………………

Non ho modo di sapere se veramente fosse bagnata, ma a occhio sembrava eccitata.
In realtà Federica è sempre stata dominante con me, ma potrebbe gradire anche essere dominata se fatto nel modo giusto.
Gli altri video fanno vedere Federica che gli prende il cazzo in bocca alternato a profondi colpi nell’intestino.
E quello che probabilmente era il terzo video in cui si vede una Federica molto più in difficoltà che gradualmente viene aperta sempre di più…
Ora il quadro è completo.
Da un lato una Federica sottomessa che durante l’atto riesce forse a trarre piacere dalla situazione, dall’altro lato una donna che ormai guarda il suo amante come fosse un diavolo.
Con odio e disprezzo, ma al quale tuttavia deve cedere lo stesso.
Riesco a comporre il puzzle di quello che sta passando mia moglie solo unendo i ricordi di ieri sera a cena, con lei profondamente turbata e silenziosa…
Rimango a lungo a pensare
Ormai il ciclo le sta passando e presto sarà fertile.
Antonio non ha mai negato di volerla lasciare incinta, ma questo sarebbe probabilmente un enorme oltraggio, oltre che un gesto moralmente ed eticamente disprezzabile.
Dovrei impedire che succeda, cercando di trovare un modo per evitarlo.
Ma la mia mente vaga…
E il ricordo della prima volta che ho visto colare il suo sperma dalla fica di mia moglie, peraltro fertile anche in quell’occasione, mi si ripresenta vivido in testa e mi paralizza dal pensare a una qualsiasi via d’uscita.
Ormai credo che il finale è già scritto…
Ma Federica accetterà di farsi fare anche quest’ultimo oltraggio?
O deciderà di uscirne, a prescindere dal prezzo da pagare…

Lascia un commento

I racconti erotici di Milù DEVI ESSERE MAGGIORENNE PER POTER ACCEDERE A QUESTO SITO.