Curiosità o voglia?

Vi chiedo dei feedback alla seguente email raccontimickey22@gmail.com. Ne approfitto per ringraziarvi dei messaggi relativi al mio primo racconto, la seconda parte arriverà presto. Tengo a precisare che i racconti sono frutto della mia fantasia e di fatti non realmente accaduti Mi presento.... Mi chiamo Giorgio. 24 anni, altro 192, fisico normale, mi tengo in forma ma non passo troppo tempo in palestra per scolpirmi i muscoli mettiamola così. Occhi neri, capelli corti, barba curata. Oggi però vi voglio raccontare la mia curiosità o voglia, e cosa mi ha portato a fare. Non sono uno playboy, ma posso dire di [...]

La collega di lavoro (parte 1)

È il mio primo racconto, vi chiedo dei feedback alla seguente email raccontimickey22@gmail.com Era l'estate del 2020 post lockdown, si creò la "tradizione" di prendere l'aperitivo con i colleghi alla fine della giornata lavorativa. Quella sera, tra pacchi e scuse, siamo rimasti solo io (Marco, alto 188 fisico normale senza nessun acuto, barba curata, occhi e capelli neri) e Gabriella (alta 165, piatta di tette, ma tale piattezza compensata perfettamente dal lato b sodo e abbondante, occhiali e capelli lunghi castani). Lei si era lasciata da un paio di mesi, mostrandosi un nuovo lato di se, più sorridente e partecipe. [...]

Di |2022-04-30T11:43:22+02:003 Maggio 2022|Racconti Erotici, Racconti Erotici Etero|

Paura del temporale

Io e la mia ragazza Federica questa estate abbiamo preso un appartamento per la stagione al mare. Non vediamo l'ora che sia weekend per dare libero sfogo alla nostra sessualità. Lei è molto porca, ha un gran corpo e quando passa qualche uomo o ragazzo da solo in spiaggia a lei piace mettersi in mostra. Magari si mette a pecora con il costume che le copre a malapena il buco del culo, fingendo di cercare qualcosa nella borsa mare oppure si scopre volutamente parte della passera, spostando un po' il costume.. gli uomini ovviamente guardano avidamente lo spettacolo, passando anche [...]

Di |2022-04-30T11:43:10+02:003 Maggio 2022|Erotici Racconti, Trio|

Le lasagne al forno

L’aria rarefatta e ancora umida di notte si lascia riscaldare piano dai raggi del sole; piccoli sbuffi di vapore si rincorrono sul prato in un quasi silenzio che sa di lento e compassato risveglio. Gli uccellini intonano la canzone del dì di festa, finalmente liberi dai rumori opprimenti del traffico, finalmente fieri di intrecciare con le loro rotte i versi dei poeti, volteggiando intorno a una campana che, da qualche parte, sta di certo danzando i suoi rintocchi. Ma quanto è bella la domenica mattina? Benedizione settimanale dei giusti, comunione universale per lavoratori di colpo più leggeri e spensierati che [...]

Torna in cima