Archivi giornalieri: 31 Gennaio 2022

La moglie dell’ingegnere – 2. Un sogno ricorrente

Ha salito di corsa i tre scalini della veranda e... è rimasto imbambolato a guardarmi. “Oddio -ho pensato- gli ho fatto paura”, perché certo non dovevo essere un grande spettacolo nella mia abituale tenuta casalinga: tuta da ginnastica sformata, ma comodissima, e scarpette da ritmica. Le maniche tirate su e le mani impiastricciate di Philadelfia e zucchero, gli ho fatto cenno di accomodarsi, ma quello non si è mosso. Carino però... un po' mingherlino, magari, e nemmeno tanto alto (poco più di me, a occhio) ma con due spalle belle larghe e un bel paio di occhi chiari su una [...]

Di |2022-01-31T17:14:34+01:0031 Gennaio 2022|Racconti Erotici Etero, Sensazioni, Tradimento|

I racconti di Marina, il quarto

Che gran scopata quella con Lorenzo, mi ha veramente fatto godere tanto, pensavo di essere io a voler sedurre e scopare lui, ma in realtà è stato lui che mi ha sedotta e scopata come una troia. Ormai mi sento una ninfomane, guardo i giovani maschi che incontro per strada e immagino di essere posseduta da qualcuno di loro. Penso al sesso quasi tutti il giorni, tanto da portare nella mia borsa un vibratore e usarlo quando sento il bisogno di sfogarmi. Un paio di sere fa sono andata con la mia amica Maria al cinema, la sala non era [...]

Di |2022-01-31T12:30:08+01:0031 Gennaio 2022|Erotici Racconti, Orgia|

Come sono stato sedotto da mia cognata

Questa è una storia di pura fantasia i fatti qui narrati son tutti frutto della mia immaginazione. Io e mia cognata abbiamo circa 20 anni di differenza, lei è una bella ragazza ed io vivo da qualche mese sotto lo stesso tetto con lei ed il padre oltre alla mia ragazza, lei si chiama Angela e sua sorella che poi è mia moglie. Poco prima del matrimonio un pomeriggio rientrai a casa presto dal lavoro la mia futura consorte non c’era era all’università per un esame e suo padre era al lavoro. Quando arrivai in casa non c’era praticamente nessuno, [...]

44 ore

44 ore Mi chiamo Luca ho 45 anni e non sono mai stato uno che con le ragazze andava in carrozza, qualche fidanzata e poi quella che ho sposato, Marta, conosciuta all’università e da allora la sola donna con cui sono andato. Una sola eccezione ma è una storia incredibilmente assurda, la conto come una ma forse sarebbe da contare diversamente. Vivo in una cittadina a circa 1 ora di treno da Milano dove lavoro e tutte le mattine mi alzo parecchio prima delle 6 per andare a lavorare. Quel giorno verso le 5 sento mia moglie inquieta, si muove [...]

Di |2022-01-31T11:49:00+01:0031 Gennaio 2022|Erotici Racconti, Racconti Erotici, Sensazioni|

Mia moglie Monica – Serata a Kos – 1a parte

Dopo un po’ di estati trascorse in montagna, io e mio marito decidemmo di passarci una vacanza nell’isola di Kos, in Grecia. I primi tre giorni facemmo un’intensa vita di mare: spiaggia, nuotate, uscite in barca, visite alla cittadina che ospitava il nostro albergo e ai suoi dintorni. Con tutte queste attività, arrivavamo a sera stanchi e spossati, per cui dopo cena subito a nanna per un sonno ristoratore. Inutile dire che in questi tre giorni sesso zero. La mattina del quarto giorno la mia patatina iniziava a dare segni di irrequietezza. Da quando avevo conosciuto mio marito non era [...]

Mirella e Rossella

Rossella la ragazza delle pulizie che conosciamo da 25 anni ogni settimana viene a casa per le pulizie e resta a dormire da noi anche la sera. Da tempo avevo dubbi sul suo comportamento con mia moglie Mirella) perché la sera si intrattenevano davanti alla tv fino a tardi mentre io andavo a letto stanco di una giornata di lavoro lunghissima. Una volta mi alzai dal letto intorno alle due di notte e vidi di nascosto che stavano sul divano e si toccavano. Non dissi niente però mi promisi di intervenire. Così una sera feci finta di andare in bagno [...]

Di |2022-01-31T11:41:23+01:0031 Gennaio 2022|Erotici Racconti, Voyeur|

Le disavventure di uno schiavo- puntata 3

PUNTATA 3 Per tre giorni non abbiamo più giocato, Giacomo non mi ha cercato e due maldestri tentativi di chiedergli di fare qualcosa con me sono stati inutili. Il pomeriggio, io di rientro dall’università, Giacomo mi saluta prima di andare in facoltà: - Matteo, hai due minuti? – Sì, certo Giacomo, dimmi – - Non mi è piaciuto come ti sei comportato l’altra sera, non voglio uno schiavetto a metà. Devi accettare tutto quello che ti ordino. Se vuoi continuare a giocare con me, stasera ti sottoporrò a una prova. Se accetti e la esegui, diventerai definitivamente mio schiavo, in [...]

Torna in cima