i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy Video Chat | Gay Cam | Messenger - NEW |

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +
Una volta calmati i bollenti spiriti, ci mettemmo comodi sul divano e Peter iniziò' a spiegarci che lui non solo si occupava della attività' del sexy shop, ma procurava esperienze e piaceri a tante persone.
In pratica organizzava eventi spettacoli per coppie singoli gruppi.
Molte persone che si rivolgevano a lui erano benestanti con fantasie sessuali particolari: slave, cuck , orge, giochi di ruolo.
Ci spiegò' che inoltre possedeva una villa ben organizzata con tanto di personale e le feste erano sempre in maschera.
Si rivolse poi ad Elena dicendo: "cara la mia Elena dovrebbe provare mi creda lei è' nata per dare piacere e riceverne, e vedo inoltre che suo marito gode nel vederla posseduta da altri maschi, non c'è' nulla di male mi creda.”
Elena ormai pendeva dalle labbra di quell'uomo era affascinata.
Anch’io ero eccitato, avevamo cercato per tanto tempo una appagamento sessuale ed eccolo li a nostra portata.
Peter si rivolse a me dicendomi "tranquillo Mario, vedrò di far godere anche lei, mi creda non voglio mica deludere i miei ospiti, adesso vi presenterò' Wendy la mia assistente nonchè mia schiava sottomessa.
Ci guardammo quasi stupiti, la cosa si faceva interessante.
Wendy arrivò,' una ragazza molto sexy di età compresa tra i 29e i 30 anni, forme fantastiche, un seno bello sodo, culo rotondo a mandolino.
"Cosa posso fare per lei maestro"?
"Ciao tesoro" esclamò' Peter, ecco i signori sono nostri ospiti e vorrei che tu ti prenda cura di loro per il resto della settimana, esaudirai ad ogni loro richiesta capito?"
"Certo maestro" rispose Wendy.
"Mario la prego si alzi e venga qui" Wendy mostra come sei brava con la lingua”.
Wendy senza perdere un secondo si inginocchiò' mise le sue mani delicate intorno le mie gambe e in istante ingoiò' il mio cazzo, un movimento delicato di bocca e di lingua leccandomi le palle e la cappella, un lavoro da grande esperta.
La presi per i capelli e lentamente iniziai a gestire il movimento della sua testa, infilandoglielo tutto fino in gola.
Mi accorsi che Elena mi guardava in modo quasi geloso ma eccitata poichè' iniziò' a masturbarsi e accarezzarsi le tette..
Ad un certo punto Peter esclamo: " fermati ora devi dare piacere alla nostro ospite"
Wendy si staccò' dal mio cazzo e si recò' da Elena e inginocchiatasi iniziò' a leccarle la fica con grande.
Elena subito colse l'occasione offrendo tutta se stessa a cosce aperte e spingendo la testa di Wendy per sentire la lingua andare piu' infondo.
La sentii gemere " che bello si continua dai muovi la lingua, cosi leccami"
La scena era così' eccitante che non resistetti, mi avvicinai a Wendy e iniziai prima a masturbarle la fica e poi giocherellare col suo buchetto, sentivo il cazzo esplodermi e mia moglie gemere di piacere.
Gli aprii le natiche avvicinai, la cappella al suo buchetto e in un solo colpo entrai in quel culo, iniziai a pomparla lentamente e aumentai il ritmo sempre più veloce.
Elena esclamò " rompile il culo amore mio, incula la puttanella e tu lecca troietta veloce che sto per arrivare, eccomi arrivo, godo troia.”
Elena si dimenava aveva avuto un orgasmo incredibile alla sua prima esperienza lesbica, e Wendy senza fermarsi continuava a leccarle la fica.
Peter oramai eccitato dalla scena si mise in piedi davanti a Elena mentre io inculavo Wendy che continuava a leccare la fica di Elena, mi disse: "guarda come scopo tua moglie in bocca e impara le troie si trattano così' vero puttana?”
Elena presa da quello stato di eccitazione esclamò' " fottimi in bocca Peter, fotti la tua troia, fammi bere da quel cazzo" e guardandomi negli occhi spalancò' la bocca ingoiando tutto il cazzo di Peter, il viso di mia moglie venne coperto dal corpo di Peter che furiosamente inizio' a chiavarle la bocca.
"Arghh arghh" Elena si stava quasi affogando sotto i colpi furiosi di Peter che con grande costanza continuava a scoparla in bocca, notai Elena prenderlo per il sedere e aumentare il movimento del bacino di Peter, quella scena era fantastica aumentai le spinte nel culo di Wendy fino quando le esplosi nel suo culo "godo, puttana" e le scaricai tutto il mio sperma nel il culo.
Improvvisamente Peter si staccò' da Elena che rimase a bocca aperta e quasi stupita.
Guardando Wendy le disse: "lascati pulire il culo dalla nostra ospite"
Wendy stese Elena sul divano si mise sopra di lei offrendogli il suo culetto a portata di bocca, Elena senza esitate iniziò' a leccarla voracemente ingoiando tutta la mia sborrata dal suo culo per poi passare a leccarle la fica, non avevo mai visto mia moglie in un rapporto con un altra donna, ero super eccitato il cazzo ritornò' durissimo.
Wendy sembrasse gradire il movimento di mia moglie, muovendo il bacino per facilitare il suo godimento nella bocca di Elena, che nel frattempo iniziò' a devastare il culetto di Wendy penetrandola con le dita e giocherellando nel suo buchetto.
Peter afferrò le cosce di Elena posizionandole sulle sue spalle e la penetrò' tutto di un colpo, " tua moglie è fradicia e sta' apprezzando godendo il mio trattamento"
Elena riuscì' a dire solo "fottimi, ti prego fottimi, fammi ancora godere, fammi sentire la tua puttana, guardami Mario come mi fotte"
Peter con le mani allargò' le gambe di Elena mantenendola per i piedi per facilitare la penetrazione, vedevo quel cazzo enorme penetrare velocemente e profondamente nella figa di mia moglie.
Wendy gemette di piacere "godo, godo" e riversò i suoi umori nella bocca di Elena.
Osservavo quella scena sbalordito, non resistetti, entrai nella mischia' spostai Peter e mi sdraiai sul divano dicendo a mia moglie "fa godere anche tuo marito" Elena mi offri la sua fica direttamente in bocca e piegandosi iniziò' a succhiarmi il cazzo. voracemente era il più' bel 69 mai avuto con mia moglie, le leccavo la fica e godevo nel sentire la sua bocca calda avvolgere il mio cazzo.
Peter prese la palla in balzo si posizionò' dietro mia moglie, riuscivo a vedere perfettamente il suo cazzo ' sul mio viso e con un solo colpo la penetrò' nel culo.
Elena sobbalzo.
La scena chesi mostrava ai miei occhi era arrapante, leccavo la fica di mia moglie e nello stesso istante vedevo le palle di Peter sbattere sul suo culo velocemente.
Mia moglie estrasse tutta la sua arte di gran pompinare succhiandomi e leccandomi il cazzo.
Ero quasi al culmine continuavo a leccarle la fica, Peter estrasse il cazzo dal culo di Elena e la penetrò' in fica, mi trovavo in ina situazione nuova ma allo stesso tempo eccitante sconvolgente; continuavo a leccare e a volte anche l'asta di Peter veniva accarezzata dalla mia lingua.
Un istante dopo gemetti scaricando tutto il mio piacere nella bocca di Elena.
Peter subito mi seguì' sborrandola in fica, " ecco troia il seme del tuo padrone , e tu puliscila per bene"
Continuai a leccarla fin quando Elena ebbe un altro orgasmo fortissimo " eccomi amore arrivo di nuovo si godo" mia moglie si scaricò in bocca, i suoi umori erano misti al sapore di sperma che le colava dalla fica.
Appagati ci stendemmo sul divano sfiniti e appagati, io ero stupito di quello che era appena successo.
Il nostro secondo giorno ad Amsterdam ci aveva aperto nuovi confini.
Commenti a gladius44@libero.it