i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +
È quasi l'alba, l'aria gelida che sferza i nostri corpi mi fonde al tuo, le mie labbra aride premute sul tuo petto, gli occhi lucidi, i vestiti sgualciti, il tuo gioco ci ha portati alla follia, il respiro ansante, il tuo sapore, il tuo odore ancora sulla mia pelle, nella mia gola.
Stremati noi.
«Dillo» intimi quasi ringhiando a un respiro dalle mie labbra.
«Ti prego» ansimo rauca.
«Dillo» ripeti alzando appena il tono della voce, e strattonandomi per i capelli.
«Tua, sono tua» rispondo arresa, con un filo di voce.
«Già» rispondi tu, investendo le mie labbra, con le tue.