Leggi qui tutti i racconti erotici di: Carletto63

Le semplici e finanche banali rassicurazioni bastarono a mettere a tacere la parte razionale di Daniela…la troia aveva ormai via libera! Come in un balletto ben studiato ,i sei giovanotti si divisero tra le due donne affamate di cazzo come non mai.. Dani fece appena in tempo a scorgere l’amica che prendeva in bocca un membro eretto al massimo che tre cazzi duri le si pararono davanti…uno dei tre, quello di un ragazzo marocchino, era davvero enorme e fu il primo verso il quale si indirizzò.. Soppesò i coglioni gonfi eccitando ancora di più il maschio, impugnò l’asta e se la portò alla bocca…Era scatenata…succhiava il cazzo da affamata, ingoiava il cazzo sino quasi ad avere conati di vomito…poi lo rimirava tutto insalivato mentre con la lingua, da vera troia, stimolava il grosso filetto…Le piaceva osservare gli altri due maschi che oscenamente si menavano il loro uccello…Il marocchino lasciò la bocca, scendendo alla fica in fiamme della vacca da monta iniziando a leccarla penetrandole con le grosse dita che scivolavano facilmente grazie agli abbondanti e profumati umori che Dani continuava a produrre…la bocca della troia fu subito impegnata contemporaneamente dal cazzo degli altri due ragazzi….il primo orgasmo di cui Daniela aveva assolutamente bisogno arrivò mentre era scopata da ben tre dita del marocchino ma la cosa, lungi dall’appagarla, la scatenò ancora di più…Fu felice nel sentire il marocchino metterla a pecora, scivolare sotto di lei, attrarla a sè…ebbe solo il tempo di sussurrare :”voglio sentirvi a pelle ,senza preservativo!” che cominciò chiavarla con veemenza.. sentiva quel cazzo spingere sulle pareti della vagina piena come mai le era capitato di essere.. la stava scopando proprio come piaceva a lei, a fondo, con movimenti lenti e misurati…lei pompava gli altri due cazzi a ritmo… Ben presto uno dei due giovani spompinati si scostò, e, da dietro, prese a leccarle il buco del culo insalivandolo abbondantemente…Quando il marocchino estrasse per un attimo il cazzo dalla figa, il giovane leccatore utilizzò i succhi di figa per bagnare ulteriormente il buco del culo di Daniela, sconvolta dal godere…Poche volte dava il culo ai suoi uomini e difficilmente a pecorina ma questa volta fu quasi con sollievo che sentì la lingua scostarsi dal buco e venire sostituita dal cazzo del giovane …la inculò con delicatezza all’inizio e la sensazione dei due cazzi dentro era per lei nuova e fantastica: il poco dolore al culo scomparve ed il cazzo cominciò un fantastico movimento dentro al buco ormai rilassato…I ragazzi erano affiatati…il marocchino in fica stava praticamente fermo spingendo l’enorme cazzo in fondo all’utero, chi la inculava invece accelerava e rallentava il ritmo …mai Dani avrebbe pensato di avere il culo coì accogliente. Era davvero piena con il terzo uomo che le spingeva il cazzo in bocca…Quando sentì una goccia di sborra sulla lingua si preparò all’eruzione…il ragazzo invece si tolse dalla bocca, si girò di spalle portando il suo buco del culo a pochi centimetri dal visino…” Leccami il buco del culo che mi piace” le sussurrò …Dani non si fece pregare, ormai travolta dalla sua troiaggine libera di manifestarsi come mai le era capitato….e mentre il giovane si accarezzava il cazzo duro, lei leccò con gusto quel buco caldo! Che troia che era… La fica colava di voglia e Dani iniziò a sentire uno strano stimolo…Come la necessità di svuotarsi, di togliersi un peso….Le tronarono in mente le parole di Laura sullo schizzo dalla fica….tolse il cazzo del marocchino delicatamente e, sempre inculata e con la lingua sul culo dell’altro uomo,si lasciò andare…L’orgasmo arrivò dirompente, violento e schizzi di calda sborra prodotta stavolta dalla sua fica ricoprirono l’enorme cazzo del marocchino che sorrideva soddisfatto…L’orgasmo e lo spruzzo stimolarono il buco del culo di Dani le cui contrazioni fecero sborrare ben presto l’uomo che la stava inculando…il marocchino riscivolò in figa, spinse in fondo ed in contemporanea con l’amico, la riempì facendola di nuovo godere…il terzo giovane si girò, le piantò l cazzo in bocca e si scaricò facendo gustare a Dani il sapore della sua borra…La nostra matura infermiera aveva sborra dappertutto…Ma ancora non le bastava….si girò verso Laura che aveva perso di vista…lo spettacolo era bellissimo.. l’amica non si era fatta sborrare nè in culo e neppure in bocca ma aveva voluto tutto in fica da cui ora usciva un caldo rivolo di sborra…Daniela ne fu attratta, scivolò verso di lei ed iniziò a leccare quel ben di dio..” ma quanto sei troia!” le disse l’amica….Dani gustava quel sapore di sborra mischiata al sapore della fica che aveva apprezzato prima…Un ragazzo scivolò sotto Laura, la sollevò senza staccarla da Daniela e le schiaffò il cazzo di nuovo duro nel culo….anche Daniela si sentì sollevare da dietro e messa a pecorina sempre con la lingua che ripuliva la fica di Laura…Il marocchino poggiò il cazzo al suo buco del culò ed iniziò a scoparla dietro… Un altro cazzo sconosciuto, da sotto, si impadronì della sua fica mai sazia…i tre ragazzi liberi erano a turno nella bocca di Laura….che spettacolo: Laura inculata pompava tre cazzi e si faceva leccare la fica da Dani…Daniela era inculata da un cazzo enorme, scopata da un altro e leccava sborra dalla fica di Laura che, sapientemente, spingeva la sborra fuori con contrazioni della figa…Squirtò per prima Laura e neppure una stilla del suo nettare andò persa…Poi sborrò il ragazzo che se la stava inculando consentendo a Dani di assaggiare il poco che dal buco caldo usciva…L’infermierina del cazzo si ritrovò invece di nuovo sborrata in fica e, mentre il marocchino continuava ad incularla ,godette e squirtò nel vedere Laura ricevere in rapida sequenza le sborrate dei cazzi che stava spampinando…Per ultimo sborrò il marocchino nel suo culo non mancando di farle ripulire il cazzo con sapienti slinguate…” Sei stata bravissima !”le sussurrò Laura non prima di limonarla da porca passandole le ultime gocce di sborra che aveva in bocca…
I ragazzi se ne andarono.. nella stanza restava solo profumo di sborra ,fica e cazzo….Chissà se l’indomani avrebbero davvero camminato quelle due donne splendide…Marco nell’uscire si era lasciato scappare ” Domani sarà ancora più bello….”

Lascia un commento