i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +
Ci presentammo di la' dai ragazzi, alla mia presenza rimasero sbalorditi dalla perfezione della trasformazione,fecero commenti del tipo:
CAZZO QUESTO ERA MARCO?
MINCHIA PATRICK NON PENSAVO CHE ARRIVAVI FINO A QUESTO PUNTO
WE TROIETTA COME TI SENTI EFFEMMINATA?TI DIVERTIVI A FARE IL FIGO CON NOI IN COLLEGGIO DAVANTI AGLI OCCHI DEL VICE RETTORE SGRIDANDOCI,ADESSO TI CASTIGHIAMO NOI

IO RISPOSI “BE' ERO OBBLIGATO A FARLO VI PREGO NON FATE VEDERE QUELLE FOTO AL VICE RETTORE SE NO SONO ROVINATO” E POI GLI DISSI “NON POSSIAMO ACCORDARCI IN UN ALTRO MODO?” PATRICK SALTO' SU E DISSE”ORMAI E' TARDI ANCHE PERCHE' HO PREPARATO UN BEL CONTRATTINO CHE FIRMEREMO TUTTI INSIEME”io mi incuriosii subito cosa ci sarebbe scritto sul contratto e infatti poco dopo lo tiro' fuori mi fecero accomodare in mezzo al soggiorno su una sedia li in mezzo in modo che ero alla vista di tutti vergognandomi un po.
Prima lo lessero e lo firmarono i ragazzi e patrick poi me lo fecero leggere ad alta voce a me :
Io sotto scritto marco varga dichiaro di prestare giuramento a patri anelli ed ai suoi ragazzi obbedienza assoluta di presenrtarsi quando lo desiderano al venerdi fino alla domenica di fargli le seghe a scuola quando lo desiderano e di rispettare i comandamenti e le condizioni sotto elencate:
1.il sottoscritto si fara' trasformare da donna senza se e senza ma in caso di continue proteste ci sara' un peggioramento della situazione e perdita di un punto
2.dovra' dormire al venerdi con un vibratore nel culo
3.ogni dis. Perdita di 4 punti
4.se protestera' in continuazione perdita di 2 punti
5.se i clienti non saranno soddidfatti del servizio perdita di punti da 1 a 10
6.alla perdita di 25 punti dovra' scontare una penitenza che sara' estratta a sorte dall'interessato
7.scontera' la penitenza senza se e senza ma...
8.in caso di non sconto penitenza pubblicazione Foto



io naturalmente mi preoccupai”decidi o le foto ho il contratto”,non ebbi scelta e firmai;e poi le dissi”ragazzi andateci piano se e' per qualche giochino erotico ci posso stare pero' qui in casa fra di noi ok;ci accordiamo cosi?”patrick” vieni con noi va”andammo in una porta che portava al garage i due rumeni che c'erano con me in camera con patrick mi presero a forza e mi fecero salire sulla monovolume di patrick, patrick sali' alla guida e insieme andammo via.
Chiesi spiegazioni e patrick mi rassicuro'”tranquillo sei sotto la nostra protezione ti difenderemo da attacchi”mi diedero una borsetta da donna dentro ci fu il mio portafoglio una scatola di preservativi e dei fazzoletti di carta;non mi tranqullizzai molto perche' non sapevo la destinazione
poi passammo davanti alla fiera del mi sex la paura e' che volessero andare proprio li parcheggiarono in un parcheggio a pagamento in un campo buio e ci incamminammo gli chiesi dove andassimo e mi disse di non preoccuparmi;passammo sotto un tunnel pieno di extracomunitari che vendevano la merce mi sentii gli occhi addosso passato li eravamo davanti al misex e io”no no qua' io non entro”patrick”tranquillo siamo alla fiera del sesso gurda ci sono altri travestiti guarda”effettivamente c'erano altri gruppi di travestiti oltre alla gente normale,un po mi tranquillizzai e mi feci coraggio e andammo insieme dentro pagando loro il biglietto per me.
All'interno ci fu all'entrata uno spettacolo lesbo un po di spettacolini qua e la',ad un certo punto vidi 4 ragazzini che mi fissano io faccio finta di niente e mi allontano e infatti dopo non li vidi piu;andai al bar uomo sui 55 anni alto con i capelli un po legatio dietro si avvicina e facciamo quatrro parole mi offre da bere e facemmo quattro passi insieme mi cominciava a piacere come persona poi mi disse in modo diretto “la faresti una bella scopata?in fondo patrick mi ha parlato bene di te”io voletti oppormi lui mi spinse in una camera buia anche se abbastanza delicatamente,mi tiro'su la gonna e vide uscire dal mio culo il manico delle palline anali me ne ero dimenticato mi ero cosi abituato che me lo ero dimenticato.lui tiro' il manico e l'uscita delle palline mi provoco' un piacere immenso lui estrasse il suo uccello ci mise il preservativo e tento di infilarmiml'uccello nel mio sedere non riusci' ad entrare bene me lo punto solo e venne quasi subito ringrazio' e ando'.
Tornai in sala io e mi fermai ad uno spettacolino e al mio fianco chi c'era?due dei ragazzi di prima uno a destra e uno a sinistra cercai di cambiare zona ma me li ritrovai a fianco davant a quello spettacolino si formo' un ressa e i ragazzi cominciarono a toccarmi le gambe sollevando un po la gonna(erano in quattro totale),io mi eccitai un po lo ammetto poi mi spostai loro mi seguirono e uno mi disse “ciao bella come va”io”bene grazie”ragazzo”sai che sei una bella donna”io”sono un travestito”ragazzo”meglio cosa sei venuto a cercare qui?”io”a fare un giro”ragazzo”ok facciamo un giro insieme”ragazzo”vieni qua' fuori dai che fumiamo una sigaretta”io”non fumo”ragazzo “dai vieni a farci comopagnia fare quattro parole dai dai”mi convinsero e andai;fuori accesero la sigaretta e poi mi dissero”facciamo quattro passi tanto se hai il biglietto puoi rientrare “fammo quattro passi passammo ancora nel tunnel dove cerano gli extracomunitari a vendere la roba probabilmente si accorsero che ero copn altri ragazzi rispetto all'entrata arrivammo alla macchina di loro.
era buio li ed ecco che i quattro ragazzi estraggono le minchie ragazzo”era questo che cercavi vero?”io rimasi senza parole”dai abbassati che qua' e' buio e non ci vede nessuno”due ragazzi forzando le spalle mi abbassarono ma si dissi li accontentero' tanto avranno avuto 18 anni erano ancora ai primi peli pubici,prima spompinai il leader diciamo e sborro' a terra poi per fare alla svelta ne spompinai due uno sborro' a terra l'altro lo finii con una sega e l'ultimo anch'esso con una sega poi si ricomposero e andarono via in macchina.
Io invece tornai alla fiera la solita paura ad attraversare quel tunnel ma tutto ok trovai patrick e tornammo a casa mi disse dove fui andata non le dissi la verita' le dissi in giro in fiera;a casa mi face togliere gonna e camicia e mi disse “ti ricordi la condizione uno del contratto?”infatti mi mise a 90 sul tavolo del soggiorno mi tiro giu le collant (solo scoprendo il sedere pero') le mutande e mi infilo' un fallo anale meno male che lo aveva lubrificato e poi mi fece sedere in modo che ntrasse bene,mi infilo' una calza in testa e mi avvolsero col film estensibile per meta' corpo tutto perche' avevano paura che scappassi e mi misero a letto dormendo nel letto matrimoniale con patrick quello che successe il gioorno dopo lo raccontero' la prossima volta come sempre attendo commenti marcovarga@virgilio.it