i racconti di Milu
racconti erotici per adulti
Pseudonimo: Idraulico1999 [Contatto]
Nome: Salvatore
Stato: Membro
Autore dal: 10/05/2016
Sito web:
Beta-reader:
Preferisco aggiungere due osservazioni, che forse valgono per ogni racconto, ma in special modo per il genere erotico. La prima è che
non si scrive per se stessi, ma per il lettore. Nel racconto erotico, questo significa che non si scrive per eccitarsi, ma per eccitare.

La seconda osservazione è che l’erotismo è particolarmente a rischio di forme e di modelli già acquisiti: immaginiamo per esempio
l’influsso del porno sull’immaginario non solo maschile. La presumibilità, la prevedibilità e la scontatezza sono di frequente in agguato
così come i termini ripetuti e le situazioni ovvie. Anche il “finale”, pur essendo sesso, non è detto che debba essere “quel finale”.

In conclusione, l’eros è come corteggiare una donna: lentamente, fatela impazzire. Lasciatevi desiderare e giocate con lei, non fatele
capire dove volete arrivare, anche se lo sapete benissimo entrambi. Dominatela fin dall’inizio e portatela dove volete, esattamente
come in un racconto erotico. “Chi scrive domina, chi legge ne subisce il fascino”.

In questi resoconti, sono elencati e descritti vari scenari attraverso fatti e vissuti che spaziano dal sesso, al piacere, ai peccati,
alle rivincite, ai capricci, ai tradimenti, alle passioni nascoste, alle sofferenze, ai tormenti, alle manie, alle curiosità morbose,
alle esaltazioni, alle stravaganze, ai tabù, alle ironie, alle perversioni e alle ossessioni.

Per mezzo di queste descrizioni erotiche, mi rivedo a raccontare fatti della quotidianità di molte persone, di storie vissute, d’argomenti
e di trame che fanno parte del bagaglio intimo e nascosto di ognuno di noi. Le persone sono differenti, si mescolano e si combinano in
modo diverso, così come le storie e le vicende erotiche lo sono altrettanto; raccontano trame, storie, episodi, partecipazioni, impulsi
e passioni travolgenti.

Certamente e indiscutibilmente è un tema delicato e sensibile, di storie e di persone che si aprono, narrano, si relazionano, che
decidono e che scelgono di raccontarsi manifestando e svelando i loro retroscena. Il sesso per quanto possibile e prevedibilmente si fa, mentre l’erotismo si coglie, si percepisce.

Per me, senza dubbio è meglio “parlarne” di meno e “farne” di più, (sia in termini di quantità sia di qualità), in quanto è già un bel
segno; un segno d’apertura culturale e di libertà.

La scrittura è libertà, ognuno di noi esprime le proprie idee, così come anch’io esprimo e rivelo le mie, e tutto ciò vale anche per quelli che non la pensano come me.

Idraulico1999

===================================================================================================================================================================================
***Osservazioni per tutti voi che leggete i miei racconti erotici***

Io non sono né un romanziere né uno scrittore. E’ complesso e difficile parlare dello scrivere, e molto più difficile è dire in proposito qualcosa d’innovativo e d’originale. Le storie che racconto, appartengono alla mia vita e alla vita di persone che ho amato, ascoltato, conosciuto e sentito, che ancora adesso mi circondano e che mi hanno sempre circondato. E questo vale anche per la vita normale, a volte dolorosa e a volte divertente che ho trascorso e vissuto.

Sono un uomo che ha studiato poco e male, che per tutta la vita ho lavorato e che al presente (per fortuna) lavoro.

Scrivo per raccontare le cose belle che ho avuto, per confortarmi consolandomi per le cose brutte che mi sono capitate e chiedere scusa delle cose incresciose e spiacevoli che ho eventualmente involontariamente causato.

Mi è sempre piaciuto giocare con le parole, le virgole, i punti, i silenzi e le frasi così come un gioco, come una continua messa in scena, con le parole che svelano emozioni e le frasi che raccontano situazioni, che informano d’una persona, d’una storia, d’un evento, d’un periodo, d’una situazione, di un’occasione e perfino d’un sogno che ognuno di noi vorrebbe realizzare.

Idraulico1999 (Salvatore)






[Segnala questo]
 
 
 
Stories by Idraulico1999
Sommario: Al presente quell’eccitazione cominciava a crescere a dismisura e la voglia di farla sua quasi prendeva il sopravvento, però lei non voleva ancora concedersi dissuadendolo e trattenendolo oltremodo. Lo afferrò per la mano e lo trascinò davanti a quell’enorme specchio, s’adagiò pigramente sul tappeto appoggiando i gomiti e divaricando le gambe, intanto che lui rimase in piedi nudo dietro di lei.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 827 n° Letture: 2472

[Segnala questo] Pubblicato: 24/06/2016 Aggiornato: 24/06/2016


Sommario: Quante conversazioni avvenute insieme per telefono, quante confidenze e numerose rivelazioni, ciononostante pochi accenni ai desideri fisici sia dell’uno sia dell’altro. Il problema non era che non ci desiderassimo, bensì era un qualcosa che scorreva ugualmente dalle nostre conversazioni delle quali non si parlava apertamente, eppure entrambi avvertivamo cogliendo in modo poderoso quell’attrazione e quel coinvolgimento che subito emergeva, quando raramente ci ritrovavamo nell’intimità.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2577 n° Letture: 2768

[Segnala questo] Pubblicato: 24/06/2016 Aggiornato: 24/06/2016


Sommario: Lei era una ragazza stupenda, l’unica donna con la quale mi sia trovato realmente a mio agio, l’unica che pretendesse cose straordinarie dalla mia vita, il successo con le canzoni, la fama, la gloria. A lei bastavo io per quello che sono, con i miei capricci, con tutti i miei difetti, con le mie debolezze, con le mie distrazioni e con le mie leggerezze, poi un giorno, quando abbiamo preso questa casa, ha deciso che potevo anche cavarmela da solo ed è partita. Lei m’ha lasciato in ultimo quella foto e non l’ho più rivista. Tu che sei una donna, me lo spieghi?
 

Categoria: Saffico, Gay, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 4003 n° Letture: 3442

[Segnala questo] Pubblicato: 23/06/2016 Aggiornato: 23/06/2016


Sommario: Lui tentava goffamente e maldestramente d’infilarsi, come fa quasi smodatamente il cavallo che tenta di montare la sua giumenta, sì, proprio così, come in una febbrile monta equina lei con foga afferrò il cazzo e lo guidò verso la sua pelosissima e profumata fica. L’opera non riuscì al primo tentativo, eppure neanche il tempo di riprovarci che io già scorrevo dentro di lei, mentre ansimava e gemeva, anzi, quasi piangeva per l’emozione così energica e risoluta, cagionata e suscitata da quell’attimo esclusivo e universale.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1549 n° Letture: 2967

[Segnala questo] Pubblicato: 23/06/2016 Aggiornato: 23/06/2016


Sommario: Lei non deluse né sconfortò le mie febbrili e irrequiete attese: le curve conservarono la perfezione geometrica che avevano da vestita, il pube uniforme e folto, perla nera che risaltava ancor di più essendo circondata per l’appunto dalla sua pelle lattiginosa risparmiata in quella zona dai raggi solari. Per ultimo le sganciai la molletta a forma di margherita, che le teneva su i lunghi riccioli neri, poiché le caddero impudentemente sul seno, quindi, dopo averla ammirata a lungo facendola girare più volte, l’agguantai per mano e c’incamminammo verso il bagno.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 773 n° Letture: 4256

[Segnala questo] Pubblicato: 22/06/2016 Aggiornato: 22/06/2016


Sommario: L’uomo abbandonò il bastone e con entrambe le mani le afferrò i seni, abbassò il viso altezzoso e cominciò a leccare quei capezzoli, come se volesse inghiottirli. Leccò e succhiò lentamente, nel frattempo lo scoppiettare del fuoco accompagnava il rumore che l’anziano faceva con la lingua sulla pelle della ragazza. Lei rivoltò la testa all’indietro e inarcò il busto in avanti verso quella bocca famelica e ingorda.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 811 n° Letture: 3568

[Segnala questo] Pubblicato: 21/06/2016 Aggiornato: 21/06/2016


Sommario: L’uomo stava per sborrare, però lei con dovizia non permise che quell’orgasmo violentissimo potesse esplodere nella sua bocca, perché lei ambiva sentirlo scorrere fin dentro le viscere premendo il seno contro il suo petto, guardando quegli occhi meravigliosi e quell’espressione di quanto fosse abile e capace di delineare quello specifico atto fondendosi con quell’uomo, perché quando una donna si offre oltre i limiti, coinvolgendo e trascinando la ragione, l’orgasmo stesso assume tante sfaccettature e tanti riflessi di colori diversi sia nell’anima sia nel corpo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2434 n° Letture: 2840

[Segnala questo] Pubblicato: 21/06/2016 Aggiornato: 21/06/2016


Sommario: Io mi sento beato, essendo argomento e motivo delle sue attenzioni e profondamente attratto da lei. Lei è la donna che ho sempre cercato e sognato, armoniosa e soave, eppure forte, molto sensuale, sennonché esigente e selettiva in amore: io mi ritengo così fortunato per essere amato e coccolato da lei. La sua danza mi stuzzica la psiche in questi pensieri, m’immerge in un’atmosfera d’ingordigia e di voglie sensuali, di desideri erotici inespressi, avvolgenti, insieme estetici e sessuali, nel coinvolgimento assoluto del corpo e della mente.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2357 n° Letture: 2596

[Segnala questo] Pubblicato: 20/06/2016 Aggiornato: 20/06/2016


Sommario: Nessuno è dunque come lui, nessuno possiede la stessa espressione intelligente né lo stesso linguaggio né lo stesso piglio né la medesima concupiscenza emanata dalle sue labbra, perché niente e nessuno è riuscito ad aizzarla ed eccitarla così tanto semplicemente muovendo i fianchi, come al ritmo di quel vecchio disco funky dei James Taylor Quartet dal titolo “Dirty Harry” che lei adora così tanto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1117 n° Letture: 2429

[Segnala questo] Pubblicato: 20/06/2016 Aggiornato: 20/06/2016


Sommario: Lo studio è vuoto, io mi volto attorno imprevedibilmente spaventata, poiché sono incosciente nel rischiare così tanto, lo so. Tu sei però incontestabilmente e innegabilmente la mia droga prediletta, una tentazione inalienabile e sacrosanta alla quale non voglio resistere né rinunciare. La responsabile della succursale quale io sono, inflessibile, puntigliosa e rigorosa che tutti conoscono svanisce, lasciando spazio alla donna assatanata senza scrupoli, sfrenata e valorosa.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2103 n° Letture: 4355

[Segnala questo] Pubblicato: 19/06/2016 Aggiornato: 19/06/2016


Sommario: Lo stato d’animo del dominio, non proviene solamente dall’avere una cosa, ma anzitutto, dal disporre di quella cosa. L’utilizzo dell’entità ci rende consci del possesso e rende l’oggetto associato e partecipe alla proprietà, allora la fantasia vola e non ha ragione d’avere limiti, poiché abitualmente lei si veste con la gonna e con unicamente un abito di cotone magari con dei colori accesi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1467 n° Letture: 3333

[Segnala questo] Pubblicato: 19/06/2016 Aggiornato: 19/06/2016


Sommario: Lei avverte, infine guida regolando con consumata dovizia il suo imminente orgasmo, mentre osserva attentamente e vogliosamente dall’espressione dei suoi occhi l’attimo esatto della sua considerevole e grintosa sborrata finale, giacché a lei piace parecchio ammirare e guardare attentamente l’uomo che sborra di gusto su di sé, accarezzando con la lingua pigramente senza fretta la parte posteriore della cappella che tiene ben serrata, poi d’improvviso accoglie ingoiando interamente il suo gustoso e succulento sperma.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 941 n° Letture: 3182

[Segnala questo] Pubblicato: 18/06/2016 Aggiornato: 18/06/2016


Sommario: La mia era ormai una capitolazione senza riserve, pertanto il respiro e la rabbia cominciarono a quel punto serenamente a placarsi, in seguito m’afferrò per i fianchi e mentre io mi ero già completamente data per vinta, sentii la punta della sua lingua che s’appoggiò sulla punta del mio clitoride iniziando così a giocarci straordinariamente bene.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 815 n° Letture: 4772

[Segnala questo] Pubblicato: 17/06/2016 Aggiornato: 17/06/2016


Sommario: I loro corpi riconoscevano sennonché la regia, distinguevano fotogramma dopo fotogramma, componevano nello spazio del buio quelle immagini, indovinavano la trama, vedevano il film, spettatrici e oggetti di scena aspettando. Accudivano il certo, l’inevitabile, attendevano la resa, pazientavano di sentire il calore e la rabbia che avrebbe agitato i loro pugni, il piacere che le avrebbe avvolte per rapirle e per poi proteggerle.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1337 n° Letture: 2641

[Segnala questo] Pubblicato: 16/06/2016 Aggiornato: 16/06/2016


Sommario: Lei lo guardò negli occhi, con lo sguardo allusivo e insinuante d’una femmina in calore iniziò ad aprire il primo bottone di quella blusa leggera che già mostrava un seno dilatato e tumido di desiderio, che prometteva un piacere esclusivo, in tal modo, senza giammai smettere di guardarlo si tolse la camicia e abbassò le spalline del reggipetto, poiché gran parte del seno era già fuori da quella stoffa morbida e traforata e anche la parte coperta era perfettamente evidente.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 885 n° Letture: 2446

[Segnala questo] Pubblicato: 15/06/2016 Aggiornato: 15/06/2016


Sommario: Guardandoti negli occhi appoggio due dita e poi entro fino in fondo e vedendo il piacere dipingersi sul tuo volto mi fermo per un momento dentro, tu allarghi ancora le gambe, io sfilo fuori le dita senza una parola, tu mi guardi lucidamente amareggiata e delusa, tuttavia dopo un attimo io rientro con più forza dove ti sfugge peraltro un gemito forte.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1505 n° Letture: 3328

[Segnala questo] Pubblicato: 14/06/2016 Aggiornato: 14/06/2016


Sommario: Io ascolto le insinuazioni che accompagnano affiancando questo pomeriggio, poiché, sì, è vero che tengono compagnia spalleggiandola, come la cenere che dà un aspetto più familiare alle braci che ardono di sotto. In verità sono fatti e racconti multiformi, episodi finiti, vicende spirate, affetti sperperati in ogni dove, rivelazioni di taciturni toccamenti, di attenzioni dette segretamente nei parchi cittadini dei centri urbani, dal momento che hanno una loro struggente e vivissima amorevolezza, come le donne che in modo appassionato e vibrante le raccontano.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1228 n° Letture: 2512

[Segnala questo] Pubblicato: 14/06/2016 Aggiornato: 14/06/2016


Sommario: Lui in quell’istante allunga la mano, io lo lascio fare mentre fa scivolare le dita sui miei fianchi e leggermente dei brividi m’arricciano la pelle: pensare in questo momento d’avere un rapporto con quel bestione un poco dissolutamente e libidinosamente m’attrae e mi solletica, poiché in fondo avrei voglia di calore, tuttavia ne ho anche la comprensibile e ovvia preoccupazione, assieme a un innato timore al tempo stesso. La sua mano scivola tra le mie natiche, pero io probabilmente anche in balia dell’alcool, mi metto supina e mi faccio palpeggiare placidamente e serenamente la pelosissima e quieta fica.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1389 n° Letture: 4698

[Segnala questo] Pubblicato: 13/06/2016 Aggiornato: 13/06/2016


Sommario: Questo qui, in effetti, al momento era il contesto insolito, la trama anomala e sconveniente che si presentava dinnanzi a loro due: un lungometraggio fatto d’uno scenario imbarazzato, introverso e laconico d’una bramosia, d’una ingordigia e d’una libidine alquanto crescente, inimmaginabile e sbalorditiva però inconcludente, ecco che cos’era realmente.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1638 n° Letture: 2559

[Segnala questo] Pubblicato: 12/06/2016 Aggiornato: 12/06/2016


Sommario: Quella ragazza lo stava inspiegabilmente attraendo, misteriosamente incuriosendo, lo stava astrusamente interessando e sondando in modo stravagante sempre di più nel profondo, se non altro perché gl’imponeva e gl’intimava di compiere delle ponderazioni inedite, delle riflessioni nuove, lo metteva in discussione, in piena e in aperta questione.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3411 n° Letture: 2790

[Segnala questo] Pubblicato: 11/06/2016 Aggiornato: 11/06/2016


Sommario: Battistina in mezzo a due fuochi decise di lasciarsi andare abbandonandosi ai piaceri di quei due uomini e soprattutto al fuoco del proprio piacere che la stava irrimediabilmente incendiando; lei prese l’iniziativa, s’abbassò le mutandine lasciando i due uomini sorpresi dalla mossa. Per tutta risposta quell’uomo senz’identità si buttò subito per cogliere i liquidi che uscivano dalla sua fica, mentre Efisio la baciava sul collo, sui lobi delle orecchie, sulle guance e sulla nuca, visto che le mani le vessavano le tette.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3599 n° Letture: 4187

[Segnala questo] Pubblicato: 10/06/2016 Aggiornato: 10/06/2016


Sommario: Il fiotto libidinoso della tua appassionata e saporita sborrata mi disseta appagandomi, io me la cospargo con calma su ambedue le guance, annusando e sfregando quel succoso sperma come un definito cerimoniale, perché mi piace il risultato di quest’intimo effetto, lasciando in conclusione che il tuo cazzo comodamente s’afflosci.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1425 n° Letture: 2769

[Segnala questo] Pubblicato: 09/06/2016 Aggiornato: 09/06/2016


Sommario: Io in quell’occasione, giacché tu m’appari lì davanti, ti tenevo il cazzo tra le mani mentre tu sborravi di gusto rantolando e dimenandoti, intanto che mi facevo eiaculare placidamente sulle tette così come piace a te, giacché mi piace molto ammirare attentamente il maschio che sborra, pronunciando infine il mio nome.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1327 n° Letture: 2627

[Segnala questo] Pubblicato: 09/06/2016 Aggiornato: 09/06/2016


Sommario: Lei si sentiva coltivata, cullata da quei gemiti che non provenivano dai suoi ricordi, ma erano lì, in quella stanza sotto i suoi occhi. Lei continuava a ispezionare e a studiare i due maschi attorcigliati tra di loro, l’altro adesso prendeva il volto di lui tra le mani e se lo portava verso il suo, poi lento, delicato e in modo sudicione afferrava la sua lingua e l’accompagnava nelle sua bocca.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1055 n° Letture: 2303

[Segnala questo] Pubblicato: 08/06/2016 Aggiornato: 08/06/2016


Sommario: Se non fossimo nel mese di febbraio ti scoperei adesso, immediatamente sopra il veicolo. Tu mi penetri nel profondo del plasma, sì, è vero, ciascuna volta è sempre in tal modo, perché ogni qualvolta che usciamo per i nostri anniversari tu mi ecciti da tirare le cuoia. Per dirla tutta, per essere franco e onesto, tu me lo fai testualmente diventare compatto come un macigno, perché hai una fica deliziosa, folta e pelosa di prim’ordine così come piace a me.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1342 n° Letture: 3202

[Segnala questo] Pubblicato: 07/06/2016 Aggiornato: 07/06/2016


Sommario: Lei aveva voglia di lui, perché sentiva che non avrebbe resistito ancora, aveva voglia di sentirsi desiderata, voleva sentire il calore del suo corpo, dato che lo desiderava intensamente. Lui non si fece pregare, le sfilò il maglione, si tolse la giacca e la camicia, le tolse del tutto il reggiseno e la spinse sul lettino, la fece distendere, lui si distese accanto a lei e incominciò ad accarezzare il suo corpo e a riempirla di baci.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 4630 n° Letture: 2321

[Segnala questo] Pubblicato: 06/06/2016 Aggiornato: 06/06/2016


Sommario: Quel minuscolo momento d’intimità fu malgrado ciò interrotto e il sorriso scomparve immediatamente: lo specchio nel frattempo rifletteva una figura che la stava spiando al di là della tendina, mentre lei avvampando di rabbia e di vergogna alzò istintivamente le mani per coprirsi i seni, poi mise a fuoco il volto dell’uomo e si rese conto che era realmente lo sconosciuto che tanto l’affascinava e l’intrigava.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 769 n° Letture: 2425

[Segnala questo] Pubblicato: 05/06/2016 Aggiornato: 05/06/2016


Sommario: S’avverte marcatamente un profumo di dama, d’indumenti adoperati, di piedi che hanno camminato, che si sono strofinati nell’interno delle scarpe di pelle, lungo quelle gambe accavallate per non mostrare l’interno umido di quell’inguine odoroso, profumano assai e io ne sono universalmente esaltato e inebriato.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2270 n° Letture: 2685

[Segnala questo] Pubblicato: 04/06/2016 Aggiornato: 04/06/2016


Sommario: Non le capitava di frequente di fare l’amore e ancor meno frequentemente con ragazze che non facessero parte del suo ambiente, ragazze un po’ particolari che avevano in comune l’attaccamento e la predilezione per il sesso femminile e la consapevolezza di quanto potesse essere difficile ed ermetica vivere quotidianamente quella preferenza.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3538 n° Letture: 3267

[Segnala questo] Pubblicato: 03/06/2016 Aggiornato: 03/06/2016


Sommario: Quello che lei sperimentava, invece era un ardore e un impeto energico, che talora si concretizzava dal momento che lui sbucava guardingo e previdente nella sua dimora e nella sua esistenza, perché in quell’istante non c’era alcuna occorrenza di dirsi niente o preferibilmente non ce n’era realmente il tempo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1749 n° Letture: 2549

[Segnala questo] Pubblicato: 02/06/2016 Aggiornato: 02/06/2016


Sommario: Io m’inebriavo in quest’estasi, dimenticandomi totalmente del luogo e della situazione in cui mi trovavo, non volevo però eccedere né passare la misura in quel corridoio, perché sapevo per esperienza che quello era soltanto l’inizio della nostra passione, ed era forse meglio affrettarsi per raggiungere un posto più adeguato prima dell’inevitabile stordimento.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3358 n° Letture: 2581

[Segnala questo] Pubblicato: 02/06/2016 Aggiornato: 02/06/2016


Sommario: Io ero agitata, allarmata e piuttosto furiosa, perché certi amici definirli tali non è per niente un’esagerazione né una forzatura, dato che sono colpevoli, peccaminosi e pure perversi. Il signor Sonny sembrava allietato e divertito mentre sfogliava il fascicolo, poi di colpo diventa subito riflessivo e m’accenna d’un festino in un vecchio castello che avverrà tra quattro giorni, segnalandomi e suggerendomi che non potevo tassativamente mancare.
 

Categoria: Sensazioni, Altro, Dominazione
Capitoli: n° Parole: 1947 n° Letture: 3601

[Segnala questo] Pubblicato: 01/06/2016 Aggiornato: 01/06/2016


Sommario: Di questo andare, io come una stupida ci sono cascata come sempre. Ogni volta preparo i miei sensi al tuo arrivo, perché ogni poro aspetta soltanto di risucchiare il tuo profumo, gli odori che emana la tua pelle compatta e profumata.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 797 n° Letture: 2451

[Segnala questo] Pubblicato: 31/05/2016 Aggiornato: 31/05/2016


Sommario: Tu prosegui nel tuo intento e mi stringi determinato verso di te, tutto è poderoso in te, le tue mani appassionate e robuste comprimono amabilmente ma saldamente sulla mia corporatura facendola combaciare totalmente alla tua. Io colgo e avverto lucidamente in tal modo il tuo ardore, il tuo entusiasmo, l’aderenza addosso a me, la sollecitazione del tuo busto sul mio dorso e quella del tuo cazzo apertamente e distintamente infervorato sul mio didietro.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2244 n° Letture: 2838

[Segnala questo] Pubblicato: 30/05/2016 Aggiornato: 30/05/2016


Sommario: Il suo cazzo s’intrufolava sempre più sovrano e nondimeno più agguerrito aderendo alla perfezione a quelle vellutate pareti e divaricando quella considerevole tana, in quanto lo spasimo e la consapevolezza si mischiavano in armonia e in perfetta coesione. Lei era sfibrata dal piacere, indebolita dal trattenere la sua sborrata, che peraltro giunse rapida inondandole totalmente la sua pelosissima fica.
 

Categoria: Trio, Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2186 n° Letture: 5970

[Segnala questo] Pubblicato: 29/05/2016 Aggiornato: 29/05/2016


Sommario: Nell’occasione punzecchiati e stuzzicati sul vivo a dovere, ormai non hanno che da scegliere tra il disonore e l’infamia di rimangiarsi tutto, con l’avventatezza e l’azzardo di provarci realmente. Berto punto nell’onore e nella reputazione, probabilmente pensando a uno scherzo s’avvicina di nuovo con il membro puntato come in un duello a dieci centimetri dalla faccia di Renato.
 

Categoria: Sensazioni, Altro
Capitoli: n° Parole: 1723 n° Letture: 3053

[Segnala questo] Pubblicato: 28/05/2016 Aggiornato: 28/05/2016


Sommario: La sua voce era fiduciosa, suadente e tranquilla, così mi misi a sedere mentre Filippa, il caposervizio, mi spiegava dove fossero le varie attrezzature. Era un fresco lunedì di gennaio, per molti freddo, ma non per me: Filippa parlava, ma io non ascoltavo, giacché sentivo soltanto, vedevo le sue mani muoversi e il suo volto reso luminoso dalla luce bianca che entrava dai grandi finestrini sui lati del mezzo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1023 n° Letture: 2620

[Segnala questo] Pubblicato: 27/05/2016 Aggiornato: 27/05/2016


Sommario: Io ho ben chiaro d’essere un tipo che sa rendersi piacevole, in quanto non sono come si dice un adone, dal momento che passo pure inosservato, ma per il fatto d’avere fin da giovane i capelli brizzolati e d’essere dotato di un’intonazione molto bassa e sensuale nella timbrica vocale, giacché mi ha procurato notevoli vantaggi che apertamente al presente non nego.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2745 n° Letture: 3522

[Segnala questo] Pubblicato: 26/05/2016 Aggiornato: 26/05/2016


Sommario: Semplicemente alla buona e senza malizia, lei gli protese la mano trainandolo alla volta di sé: quell’azione repentina gli procurò un’inattesa ventata di frescura e di giovinezza, dal momento che lui non riuscì a ricambiare però il bacio, perché al contrario, penetrante e perspicace, fu invece quello di lei da non lasciargli il tempo per rendersene conto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1914 n° Letture: 2700

[Segnala questo] Pubblicato: 25/05/2016 Aggiornato: 25/05/2016


Sommario: Io sono alle tue spalle, ti stringo dal retro e appoggio il mio cazzo ancora umido nel solco delle tue natiche formose e sporgenti. Quel tuo sedere troppo grosso per palati fini, tuttavia giusto per uno come me. I tuoi occhi sono nei miei, riflessi nello specchio, giacché confessano e rivelano disorientati e preoccupati le mie intenzioni, per il fatto che passano dall’imbarazzo alla speranza, poi s’abbassano e si rialzano.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 865 n° Letture: 3499

[Segnala questo] Pubblicato: 24/05/2016 Aggiornato: 24/05/2016


Sommario: Lei con studiata perizia avvicina il cibo con una lussuria che lo fa testualmente tremolare: la lingua fuoriesce, dopo lo introduce e lo assapora gustosamente con una cupidigia dissoluta e scostumata, fuori dal comune, come se al posto del cibo vi fosse precisamente lì il suo cazzo. Sì, lui non sta impazzendo, tenuto conto che lei lo sta seducendo con ogni movimento, mettendo anche nel più insignificante gesto un’astuzia e una malizia che rasenta l’impudicizia e l’oscenità.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2012 n° Letture: 2812

[Segnala questo] Pubblicato: 23/05/2016 Aggiornato: 23/05/2016


Sommario: La porta è l’ultimo ostacolo, il campanello ha un suono discreto, perché ho avuto quasi timore che urlasse, forse m’avrebbe fatto scappare. Eccolo che apre la porta, lui è lì, rassicurante, ma altrettanto rapido è il suo agguantarmi fra le braccia, morbidamente affamata invece è la sua bocca quando si poggia sulla mia, dato che mi piace il suo sapore e inoltre il suo profumo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2202 n° Letture: 2622

[Segnala questo] Pubblicato: 22/05/2016 Aggiornato: 22/05/2016


Sommario: Lui era terribilmente austero e rigoroso, probabilmente era davvero mutato come m’aveva accennato, poiché aveva lasciato in disparte quell’espressione ironica e stancante che negli ultimi anni aveva assunto. A dire il vero era il suo contegno, un lato del suo piglio, un’espressione tipica dell’uomo che non ti considera né ti valuta più come il suo tesoro personale, perché magari sta raccogliendo dei virgulti un po’ dovunque, avido, egoista e in aggiunta a ciò indiscutibilmente insaziabile.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3260 n° Letture: 3508

[Segnala questo] Pubblicato: 21/05/2016 Aggiornato: 21/05/2016


Sommario: Accidenti per quelle parole: io ho cercato di dimenticarti con le persone sbagliate e tu non me lo puoi perdonare né risparmiare, perché io so molto bene che in questo momento me la farai pagare, giacché io attendo la mia punizione con timore e con penosa voglia.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1227 n° Letture: 2393

[Segnala questo] Pubblicato: 20/05/2016 Aggiornato: 20/05/2016


Sommario: Il cellulare vibrava ancora di tanto in tanto nella sua tasca, giacché tutto questo l’’ammoniva esortandola e richiamandola a desideri proibiti, auspici da caldeggiare, desideri e smanie da eseguire, da compiere sennonché al più presto. Lei lo avrebbe atteso apparire davanti alla porta d’un albergo, d’una casa o d’una villa, dato che non sapeva e non aveva ben chiaro precisamente dove.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1249 n° Letture: 2776

[Segnala questo] Pubblicato: 19/05/2016 Aggiornato: 19/05/2016