Ancora una cosa, per favore

“Sono stanca, la serata è stata piacevole ma gli ospiti sono ormai andati tutti via. Penso che mi ritirerò nella mia stanza. Antonio può dare Lei disposizioni alle cameriere e al cuoco perché mettano in ordine nella sala da pranzo e in cucina?” “Certamente Signora, provvederò personalmente a verificare che tutto sia in ordine”. “Faccia particolare attenzione ai bicchieri di cristallo, che siano asciugati individualmente con un panno morbido, non desidero che rimangano aloni…La consorte del Console, sa quella donna elegante che aveva le labbra così carnose, ecco, aveva quel terribile rossetto porpora, non vorrei che ne rimanesse una traccia…” [...]